JUVE-EMPOLI / Marotta: “Morata dipende dal Real. Nazionale? Problema culturale”

JUVE-EMPOLI / Marotta: “Morata dipende dal Real. Nazionale? Problema culturale”

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, l’amministratore delegato della Juve Beppe Marotta ha parlato prima della sfida all’Empoli

TORINO – Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, l’amministratore delegato della Juve Beppe Marotta ha parlato prima della sfida all’Empoli: “Credo che abbiamo un assetto offensivo di grande livello europeo, poi c’è la spada di damocle della recompra, lui vuole restare, abbiamo tra le mani una realtà, vogliamo trattenerlo, poi l’ultima parola spetterà al Real Madrid. Raiola ed Ibrahimovic? Ibrahimovic è un grandissimo campione, abbiamo la nostra filosofia e strategia, abbiamo un settore offensivo di tutto rispetto, i giocatori come Ibrahimovic con quel contratto non sono sopportabili in Italia, un grande campione ma abbiamo una filosofia diversa. Oggi non possiamo assolutamente calare nell’intensità e nella convinzione, dobbiamo fare una partita molto concentrata senza pensare alla classifica. Guardando i punti si potrebbe pensare che sarà facile ma non è così, dovremo avere tutte le nostre prerogative per ottenere il risultato. Nazionale? Ci sono diversi problemi, a cominciare dal settore giovanile. La vittoria del Viareggio è motivo di orgoglio, ma in molti casi non c’è la giusta professionalità negli istruttori e bisognerebbe investire di più su questo argomento. Molte squadre poi decidono di schierare undici stranieri, così non va bene perché poi c’è poca competitività per la maglia azzurra. Dieci o quindici anni fa era molto più difficile conquistare la nazionale.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy