Juve-Cagliari, Marotta: “Vietato creare alibi, centrocampo? Mai più come due anni fa”

Juve-Cagliari, Marotta: “Vietato creare alibi, centrocampo? Mai più come due anni fa”

L’Amministratore Delegato dei bianconeri ha parlato dallo Juventus Stadium prima della sfida con i sardi

TORINO – Intervenuto ai microfoni di Premium Sport l’Amministratore Delegato della Juventus ha parlato prima della sfida di questa sera contro il Cagliari: “Abbiamo perso con l’Inter, si può perdere una partita ogni tanto ma la cosa importante è non creare alibi, abbiamo perso meritatamente. Adesso però dobbiamo voltare pagina, giochiamo oggi contro il Cagliari e dobbiamo riprendere dai segnali positivi che ci sono stati nelle partite precedenti. E’ normale che una sconfitta potesse attirare un risalto notevole, di straordinario c’è il fatto che abbiamo vinto tanto ed è stato risaltato poco. Mandzukic ha tanti pregi – ha aggiunto Marotta – sappiamo anche quali sono alcuni aspetti critici del suo carattere, la gestione spetta all’allenatore ed è giusto che stia sperimentando di settimana in settimana, oggi come non mai la gestione psicologica è fondamentale. Ben vengano questi problemi, quando si hanno i giocatori contati o privi di personalità allora lì diventa grave. Non mi aspettavo Higuain in panchina quando l’ho comprato perché non potevo sapere la sua condizione, abbiamo un contratto pluriennale con lui, la gestione di Allegri è giusta e ci sta che possa stare in panchina qualche domenica, giocherà tante partite importanti con noi da protagonista. Il centrocampo di due anni fa era straordinario e difficilmente ripetibile – chiude Marotta – quello di quest’anno è chiaramente diverso e ha bisogno di fare esperienza come Lemina, credo che la differenza domenica comunque sia stata dovuta dall’intensità e dalla voglia messa dall’Inter.”

E intanto Marotta prepara il colpo da 10 milioni: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy