Usain Bolt chiama Mourinho: “Lui sa riconoscere i veri talenti come me”

Usain Bolt chiama Mourinho: “Lui sa riconoscere i veri talenti come me”

Il velocista e fuoriclasse olimpionico è destinato a lasciare l’atletica leggera nel 2017, sogna ancora di cimentarsi nel calcio professionistico

TORINO – Campione eclettico Usain Bolt che, dopo aver vinto di tutto stracciando ogni record possibile, oggi annuncia di volersi dare al calcio, sua seconda passione. Il velocista e fuoriclasse olimpionico è destinato a lasciare l’atletica leggera nel 2017, sogna ancora di cimentarsi nel calcio professionistico. “Non ci ho rinunciato, è ancora possibile – dice a L’Equipe -. E poi credo in Mourinho, sa riconoscere il talento e dirà: ‘Usain…’. Scherzi a parte, cercheremo di organizzare una sorta di provino per vedere quali sono le mie capacità, se posso mettermi veramente alla prova. Non importa se in un grande club o in un campionato inferiore alla Premier League: mi piacerebbe giocare, e vorrei avere una chance per vedere quanto valgo e divertirmi. Spesso guardo gli altri giocare a calcio e mi dico: “Alcuni di loro non sono bravi come me…”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy