Scanzi: “Per lo Scudetto il Napoli deve superare la sudditanza psicologica nei confronti della Juve”

Scanzi: “Per lo Scudetto il Napoli deve superare la sudditanza psicologica nei confronti della Juve”

Il giornalista ha parlato su Il Fatto Quotidiano

TORINO – Nella sua rubrica Ten Talking Points su Il Fatto Quotidiano, Andrea Scanzi ha parlato della lotta Scudetto dopo il girone di andata: “Il Napoli è campione d’inverno con merito. Nel 2017 è stata la squadra che ha fatto più punti (99) e che in Italia ha dispensato il calcio più bello. Ma non ha vinto (ancora) nulla. Pesano, in un girone d’andata proletariamente spavaldo, le partite casalinghe contro Inter e Juve: un punto. Se contro i nerazzurri tutto è dipeso dal solito catenaccio, l’ennesima vittoria della Juve dice che i ribelli del Che Gue Sarri si sciolgono come neve al Suso quando vedono i bianconeri: o il Napoli supera questa sudditanza psicologica, o non vince neanche quest’anno. La Juve fa scempio con sicumera pigra del Verona. Risorge Dybala, Allegri gestisce il turnover come Glenn Gould le Variazioni Goldberg e Idris signoreggia con supponenza impropria. Era tutto così scontato che, questo punto, l’ho scritto alle 20.16 di sabato sera. La Roma non è mai stata da scudetto, ve l’ho detto ad agosto e ve lo ripeterò sino a quando ve lo metterete bene in testa. Di Francesco è bravissimo e sta lavorando bene, ma Napoli e Juve sono superiori. E Inter e Lazio non sono (così) inferiori. Anche quest’anno la Roma non vincerà nulla”.

 Juvenews.eu
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy