Pirlo: “Buffon? Avrei reagito anch’io”

Pirlo: “Buffon? Avrei reagito anch’io”

Le parole di Andrea Pirlo nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport

di redazionejuvenews

TORINO – Presto sarà il Pirlo day. E sarà a San Siro, con tanti amici, tante facce conosciute. E tanti sogni realizzati, soprattutto.

Real-Juve? Inevitabile che se ne parli anche nel giorno della presentazione della sua partita d’addio. “L’ho vista a casa con alcuni amici – ha raccontato il Maestro a Gazzetta -. Grande partita, peccato per il finale. Sono molto dispiaciuto per la Juve, per Gigi, per i ragazzi. A dieci secondi dalla fine di una partita così bella è tremendo. Se era rigore? Classico caso interpretabile: si poteva dare e si poteva non dare. E a dieci secondi dalla fine, se sei furbo, non lo fischi e lasci che le due squadre si giochino tutto ai supplementari”.

Sulle parole di Buffon non ha dubbi: “Era arrabbiato e in un momento come quello puoi dire qualunque cosa. Avrà pensato che era l’ultima occasione per vincere la Champions. Se dal nulla ti danno un rigore contro, ti saltano i nervi. Avrà magari esagerato, ma va capito: succede di reagire male se vieni derubato in questo modo. Io? Avrei reagito, una roba così ti fa andare fuori di testa. E un finale del genere lo vivi male, è troppo bello vincere e quando te lo impediscono in quel modo…”.

Ma la Juve ha dei rimpianti: “Quello di non aver segnato in casa – ha raccontato Pirlo -. A Torino ha giocato alla pari, a Madrid ha giocato meglio. Purtroppo in Champions se sbagli la prima partita si fa dura, ma la Juve aveva rimontato. E aisupplementari ci arrivava meglio, con due cambi da fare e molta fiducia. Ci riproverà. Per vincere la Champions? Serve la forma giusta al momento giusto, gli episodi, la fortuna, gli arbitri che non sbagliano”.

Ah, poi con Gigi ha parlato: “Ci siamo scambiati qualche messaggio, non solo con Gigi ma anche con altri giocatori e con il presidente Agnelli. Possono esserci ripercussioni negative in campionato? Credo di no. Ci vorrà qualche giorno per smaltire la rabbia, ma poi tutti si concentreranno sugli obiettivi rimasti. Hanno il tempo di metabolizzare la delusione e andare avanti”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

BAYERN MONACO SU HECTOR

JUVE AL LAVORO PER LA DIFESA

JUVE: PRONTO IL COLPO DAL BARCELLONA

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy