Paulo Dybala ha un nuovo obiettivo: segnare il primo gol in Champions

Paulo Dybala ha un nuovo obiettivo: segnare il primo gol in Champions

Dybala alla ricerca del primo gol europeo. Prima di queste sei presenze stagionali, soltanto la doppietta in casa con il Barcellona

di redazionejuvenews
dybala

TORINO – Che gli vuoi dire, dopo quel gol lì? Niente. Semplicemente va goduto il momento. Per almeno un piccolo istante, c’è solo tempo per ammirare la bellezza del gesto: dal tunnel al sinistro in picchiata verso terra. Roba da Paulo Dybala: per questo bella, d’una bellezza che quasi sconvolge.

Ma i piedi a terra, ora che a Londra manca così pochi, alla fine qualcuno li dovrà pur mettere. Eh, per fortuna ci ha pensato proprio lui, proprio Dybala. Che ha finito l’epopea dell’Olimpico e ha commentato: “A Wembley servirà di più”. Non il segreto tra migliori amiche, ma una certezza travestita da dato di fatto: è vero, col Tottenham non la risolvi con un colpo d’astuzia e talento. E se non stai attento, se non ti gira individualmente come accaduto a Roma, allora sei fregato.

Bravo Paulo, davvero. Bravo a ritornare così velocemente e con così carica: avrebbe avuto mille alibi se avesse deciso di lasciar correre la squadra al posto suo. Rientrare da quel tipo d’infortunio non è mai questione leggera, lui l’ha invece trasformata in potenza e pazienza. Ma in Champions?

Ecco: in Champions sarà un’altra storia, d’intensità e di centimetri. E sarà un altro Paulo: deve esserlo. Dopo sei partite nella fase a gironi, lo score è ancora a zero. In totale? Soltanto la doppietta al Barcellona, con una media di 0,24 reti a partita. Pochini, soprattutto se confrontati con i 55 gol in poco più di cento presenze in A con la maglia bianconera. Lì la media è di 0,54: appunto, altra storia.

Chissà se davanti a Kane si scioglierà anche lui. C’è da dire che Allegri ne avrebbe maledettamente bisogno. E probabilmente ne avrebbe anche Paulo: dopo Cardiff, qualcuno che continua a malignare sul suo rendimento europeo gli sta sempre alle calcagna. E’ il gran calcio, bellezza. Ed è un gran campione che ha bisogno di smentire i nuovi ma già soliti discorsi.

In bocca al lupo, Dybala. Sarà sogno o sarà disfatta: le vie di mezzo, con questa maglia, non esistono. E tu l’hai capito prima di tanti.

TI POTREBBERO INTERESSARE: 

PJACA, RIMPIANTO JUVE

MINUTO DI SILENZIO PER ASTORI

DYBALA-UNITED, LE ULTIME

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy