Napoli-Juve 0-1: la dura legge dell’ex, Higuain più forte dei fischi

Napoli-Juve 0-1: la dura legge dell’ex, Higuain più forte dei fischi

Ecco come è andato il match del venerdì sera in Serie A

TORINO-Napoli contro Juventus, il grade passato di Higuain, gli azzurri, da cui il Pipita si è lasciato in malo modo, soprattutto nei rapporti con il vulcanico presidente De Laurentiis, ma anche e soprattutto una gara scudetto, che valeva grande parte della vetta della Serie A. Vediamo come è andata.

Primo tempo

Il Napoli prova a fare la partita, ma la Juventus colpisce subito: palla recuperata da un ottimo Douglas Costa, il brasiliano salta un avversario serve Dybala che punta la difesa avversaria. Si allarga Higuain che riceve palla e batte Reina. Il più classico dei gol degli ex porta in vantaggio la Juve.

La Juventus si abbassa allora, tiene il baricentro basso e lascia il Napoli a fare gioco per colpire gli azzurri in contropiede. Ci prova Dybala, prima Higuain, i bianconeri vicini allo 0-2 ma il Napoli regge e prova ad attaccare sempre a pieno organico, senza troppe idee per scardinare la difesa bianconera.

Secondo tempo

Nella ripresa la Juve è bassa, non riesce mai a giocare in uscita e paga dazio. Il Napoli però non crea grandi occasioni da gol, ma gioca tanto la sfera, cercando il varco giusto per punire la Juventus ma senza effetto. La Juve ha una grandissima occasione con Matuidi su cui Reina è strepitoso parando con un riflesso. Al 30′ la grande occasione Napoli con Insigne che va vicino al gol prima di infortunarsi. Esce Lorenzo Insigne.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy