Mourinho, le tre dita questa volta vanno all’orecchio

Mourinho, le tre dita questa volta vanno all’orecchio

Il tecnico portoghese risponde ai fischi dello Stadium

di redazionejuvenews

TORINO – Ieri sera all’Allianz Stadium la Juve ha perso la prima gara della stagione: 2-1 del Manchester United e discorso qualificazione rimandato. All’andata la gara si era conclusa con i tifosi della Juve che fischiavano Mourinho e lui che rispondeva mostrando le tre dite, in segno di triplete.

Ieri sera il discorso è stato molto diverso: il tecnico portoghese è stato preso di mira dai tifosi dall’inizio alla fine della gara, c’era da aspettarselo, ma a fine gara Mourinho ha avuto la sua rivincita: è entrato in campo mettendosi le dita all’orecchio per sfidare i tifosi. Il gesto non è passato inosservato e, prima Bonucci, poi Dybala e Bentancur hanno provato a far ragionare lo Special One. L’ex Inter a fine gara ha detto a Sky: “Sono venuto qui per fare il mio lavoro, e invece mi hanno insultato per tutta la gara, compresa la mia famiglia. Ho chiesto perché non parlassero più, non ho offeso nessuno. A freddo non lo rifarei, è stata una reazione a caldo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy