Maturità e strapotere fisico: ora Alex Sandro si è preso la Juve

Maturità e strapotere fisico: ora Alex Sandro si è preso la Juve

630 minuti in campo finora per il terzino brasiliano, che dopo aver migliorato la fase difensiva è diventato un pilastro per Allegri

I brasiliani, si sa, sono sempre un’incognita; spesso fuoriclasse, spesso flop, hanno comunque bisogno di tempo per iniziare a rendere con costanza. Così è successo ad Alex Sandro, che dopo una stagione in cui si è alternato con Evra sulla fascia sinistra bianconera, quest’anno si è definitivamente appropriato del posto da titolare. 630 minuti giocati per lui, che è anche il terzo per occasioni create per i compagni, ben 20. Non solo, anche 15 cross riusciti per l’ex Porto, risultato migliore di tutto il campionato fino a questo momento. Numeri emblematici che, se aggiunti ad una crescita incredibile in fase di ripiegamento, rendono l’idea del motivo per cui Allegri non lo toglie più dal rettangolo di gioco. Intanto ecco la news che spaventa tutto l’ambiente bianconero – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy