Le pagelle di Juventus – Genoa

Le pagelle di Juventus – Genoa

Dybala la decide da vero nueve, Marchisio comanda il centrocampo, Bernardeschi illumina lo Stadium

TORINO – Ecco le pagelle di Juventus – Genoa, gara valida per gli ottavi di Coppa Italia.

Juventus (433): Szczesny; Lichtsteiner, Barzagli, Rugani, Asamoah; Marchisio, Bentancour, Sturaro; Bernardeschi, Dybala, D.Costa. All. Allegri

Szczesny 6:  Mai seriamente impegnato, il polacco tocca più palloni con i piedi che con le mani.

Lichtsteiner 6: Partita pulita, senza sbavature. Nella prima frazione viene ammonito, ma non gli condiziona la partita

Barzagli 6: Stasera un po’ distratto, nella ripresa per poco non concede il pareggio a Centurion.

Rugani 6,5: Ritrova il campo dopo che ha perso il posto da titolare e si comporta egregiamente. Vince il duello con Galabinov e più volte accompagna la manovra offensiva.

Asamoah 6: Copre bene la fascia mancina dalle scorrazzate di Lazovic. Spesso s sovrappone a Costa arrivando al cross. A 5′ dalla fine commette un’ingenuità in fase di disimpegno concedendo un rigore ai rossoblu, poi annullato dal Var.

Marchisio 6,5: Stasera indossa la fascia di capitano e la onora con una prestazione egregia, ricordando ad Allegri di poter contare anche su di lui

Bentancour 6: L’uruguaiano si comporta più che bene in fase di regia dettando bene i tempi di gioco

Sturaro 6,5: Tanto cuore, tanta corsa per il centrocampista dell’under 21. Come sempre prova a sfruttare al massimo le occasioni che gli vengono date

Bernardeschi 7: Ottima gara del talento ex Fiorentina, un primo tempo maiuscolo ma nella ripresa esce un po’ dal campo, ma sempre fondamentale nelle occasioni

Dybala 7,5: Finalmente la Joya. Dopo le panchine ritrova una maglia da titolare e la onora al meglio. Apre la partita con una perla, nella ripresa fornisce l’assist per il raddoppio di Higuain e corre tutti i 90′. Paulo è pronto per la Roma

D.Costa 5,5: Il brasiliano poco incisivo, salta un paio di volte l’uomo ma non crea mai pericoli alla difesa grifone

Allegri 6,5: Il tecnico decide di dare minutaggio a chi ha trovato poco spazio e la squadra lo ripaga con una prestazione più che sufficiente. Le panchine imposte a Dybala gli danno ragione, l’argentino infatti non delude. Cambia quando vede abbassarsi i ritmi.

(Dal 61′ ) Higuain 7: Il pipita entra e si vede, pochi palloni toccati in mezz’ora ma importanti, da uno di questi parte il destro che mette il punto finale alla partita.

(Dal 73′) Chiellini S.V.

(Dall’86’) Matuidi S.V.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy