Lacrime e delusione a Cardiff per Ilaria D’Amico

Lacrime e delusione a Cardiff per Ilaria D’Amico

Non solo i calciatori sono in lacrime dopo la sconfitta nella finale di Champion League con il Real Madrid, ma anche tutti i tifosi e soprattutto le lady bianconere: fra queste spicca, inquadrata anche dalle telecamere di Mediaset, la giornalista nonchè compagna di Gigi Buffon, Ilaria D’Amico.

Di Delia Paciello

In tutta la Champion League la Juve ha subito solo 3 gol: il percorso migliore fra tutte le squadre patecipanti alla massima competizione europea. Eppure stasera, in un solo match, subisce più gol di quanti ricevuti in tutte le altre partite europee.

Delusione in campo per i giocatori, che hanno sperato fino alla fine del primo tempo della finale in una possibile vittoria: per loro avrebbe significato sbancare tutto non solo in Italia, ma anche in ambito internazionale.

cardiff
during the UEFA Champions League Final between Juventus and Real Madrid at National Stadium of Wales on June 3, 2017 in Cardiff, Wales.

 

La tristezza delle Lady bianconere

 

Ma le lacrime non sono state solo dei calciatori. Fra gli spalti anche le lady bianconere dimostrano la loro delusione: Ilaria D’Amico, in tribuna per sostenere il suo campione Gianluigi Buffon, non nasconde il suo pianto davanti alle telecamere di Mediaset.

ilaria

Insomma, dalla scommessa della moglie di Leonardo Bonucci, alle lacrime di Ilaria, la disillusione si legge sul volto di tutti.

 

La voce tremolante di Gigi Buffon

 

Il capitano della Juventus parla ai microfoni di Mediaset subito dopo il match, ma la sua voce non è quella solita: la tristezza trapela chiaramente dal suo volto: “Ce l’abbiamo messa tutta, ci abbiamo creduto, non meritavamo di perdere così dopo il percorso che abbiamo fatto in Europa. Ma il Real Madrid è una grande squadra e il calcio è anche questo”, ha dichiarato il portiere numero uno d’Italia a pochi minuti dalla sconfitta.

Gianluigi-Buffon
Gianluigi-Buffon

La Juventus perde la settima finale di Champions

 

Sarà forse una vera e propria maledizione per la Juventus, che con la sconfitta di questa sera perde la sua settimana finale tra Champions League e Coppa dei Campioni (il vecchio nome della competizione europea). Un record non certo invidiabile a fronte di due vittorie arrivate nel 1985 e nel 1986. La prima delusione arrivò già nel 1973 per mano dell’Ajax di Cruijff, nel 1983 invece fu l’Amburgo a batterla nella finale di Atene.

Quando poi nel 1997 cambia il nome della massima competizione europea, la prima delusione in Champions League arriva da parte del Borussia Dortmund seguita dalla sconfitta contro il Real Madrid nell’anno successivo. Insomma neanche il cambio della forma porta fortuna ai bianconeri, che continuano la serie negativa nel 2003 con la sconfitta ai rigori nella finale tutta italiana per mano del Milan, mentre le ultime due sono storia recente con la finale del 2015 persa 3-1 a Berlino persa contro il Barcellona e quella di questa sera contro il Real Madrid.

Sembra così una vera condanna: questa notte sono stati fatali i secondi 45′ minuti, quando i blancos hanno steso i bianconeri con un uno-due micidiale ad opera di Cristiano Ronaldo e Casemiro. La squadra di Allegri non ha più trovato il bandolo della matassa e si è dovuta arrendere alla squadra di Madrid.

 

Infatti per la Juventus questa finale era ricca di aspettative: un sogno distrutto… CONTINUA A LEGGERE

3

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy