Juventus, per l’attacco restano in piedi due piste

Juventus, per l’attacco restano in piedi due piste

Schick o Keita, la dirigenza della Juventus sfoglia la margherita per il colpo in attacco

TORINO-La Juventus prepara il colpo in attacco: due sono i nomi in lizza per rinforzare il reparto offensivo bianconero. Di chi si tratta? Profili simili e diversi: Schick, ad un passo dal vestire la maglia della Juventus prima di essere scartato dai bianconeri per via di motivi legati alla sua salute. Secondo nome quello di Keita, attaccante esterno della Lazio, in scadenza di contratto nel 2018, che è ai margini ormai della squadra biancoceleste per via dei rumors di mercato e del mancato accordo sul rinnovo contrattuale. La Juventus sfoglia la margherita: arriverà un vice-Higuain in grado di svariare sulla fascia, oppure un attaccante esterno, molto abile nell’1 contro 1 ma che ha dimostrato nell’ultimo periodo di avere atteggiamenti poco consoni ad un giocatore del suo calibro?

Tra poco più di 20 giorni, a mercato chiuso, sapremo finalmente la decisione degli uomini mercato della Vecchia Signora.

Mandzukic Juventus

Keita o Schick? La Juventus lavora in attacco

“La Juventus ha già sacrificato Bonucci, per Dybala rifiuterebbe anche un’offerta da 140 milioni di euro. Il giocatore ha anche dato un segnale forte per la permanenza in bianconero. Centrocampista per la Juve? Matuidi in pole, ma c’è ancora qualcos’altro che bolle in pentola. Keita? Dipende tutto da Lotito: se il presidente della Lazio pensa di incassare 30 milioni di euro non se ne fa nulla. Al massimo la Juve può arrivare a 20 milioni per il biancoceleste”. Parola di Ceccarini, esperto di mercato di Mediaset Premium ai microfoni di TMW Radio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy