Juventus, il rimpianto viene dalla Lega Pro

Juventus, il rimpianto viene dalla Lega Pro

Alessio di Massimo, scaricato dai bianconeri nonostante le buone prestazioni in primavera, sta facendo la differenza con la San Benedettese

TORINO – Nella sua carriera alla Juventus, raramente Marotta e Paratici hanno preso abbagli sul mercato (apparte il loro primissimo periodo juventino… chi si ricorda Diego e Martinez?), tutta via questa volta potrebbero aver qualcosa da rimpiangere: protagonista Alessio Di Massimo, classe ’96, che lo scorso gennaio passò dai dilettanti dell’Avezzano alla Vecchia Signora grazie ai suoi gol fantastici e alle sue giocate che abbagliarono gli occhi dei dirigenti bianconeri. Giunto a Vinovo, il giovane attaccante si è unito alla Primavera di Fabio Grosso, fornendo un grosso contributo per la vittoria del Torneo di Viareggio. La Juventus però, a sorpresa, ha deciso di non riscattare il calciatore che in seguito si è accasato al Pescara. In Abruzzo, però, non c’era lo spazio sufficiente per mettersi in mostra e di conseguenza ha deciso di trasferirsi in prestito alla Sambenedettese, squadra delle Marche che milita in Lega Pro, Girone B.

Il giovane, sotto la guida di mister Palladino, ha trovato una condizione ottimale e sta stupendo tutti con i suoi gol e i suoi assist. Nella gara di ieri contro il Padova, infatti, Di Massimo al minuto 40 ha realizzato la rete del vantaggio che di fatto ha poi spianato la vittoria della sua squadra per 2 a 0. Insomma, una bella risposta al club bianconero che ha deciso di non puntare sulle sue ottime qualità. Chissà, magari le strade di Di Massimo e quelle di Madama saranno destinate ad incrociarsi di uovo. Intanto ecco le esclusive dichiarazioni che coinvolgono un ex-Juve – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy