Italia, senti Rossi: “La partita per noi era tutto, ora si chiacchiera”

Italia, senti Rossi: “La partita per noi era tutto, ora si chiacchiera”

L’ex attaccante azzurro muove una critica sui calciatori di oggi

di redazionejuvenews

TORINO – In questi giorni il campionato è fermo e tutta l’attenzione si sposta sulla nazionale. L’esordio in Nations League non è stato il più roseo di sempre, il pareggio con la Polonia ha lasciato tanti dubbi a chi ha visto la partita. I punti deboli sono diversi ma tutti importanti: il reparto arretrato distratto e quello offensivo non pericoloso, un’idea di gioco completamente assente e alcuni giocatori mai in partita. Contro il Portogallo servirà una scossa, come quella che ha dato Federico Chiesa con il suo ingresso in campo venerdì. Oggi il Fatto Quotidiano ha intervistato Paolo Rossi, eroe nel mondiale dell’82, che ha individuato un altro problema nell’Italia, ovvero la mancanza di concentrazione, la superficialità: “Quando giocavo io la partita era tutto, non esisteva nient’altro, oggi invece i calciatori chiacchierano troppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy