EXTRA JUVENTUS – Abou Diaby: un “ragazzo (in)fortunato”

EXTRA JUVENTUS – Abou Diaby: un “ragazzo (in)fortunato”

Abou Diaby, ex centrocampista dell’Arsenal, è il giocatore più infortunato nella storia del calcio e questa sera, potrebbe far ritorno in campo, cosa che non accade dal settembre 2014

In una stagione, quella della Juventus, in cui continuano a susseguirsi infortuni a ripetizione (ultimo quello di Chiellini che lo costringerà a saltare il big match col Napoli e quello di Champions contro il Bayern), spicca quello capitato, l’ennesimo, a Daniele Galloppa. Il centrocampista di scuola Roma, attualmente in Serie B al Modena di Hernan Crespo, si è rotto per la quarta volta il legamento crociato. Un vero e proprio calvario quello vissuto dall’ex Parma che potrebbe, dovendo stare di nuovo lontano dai campi per tanti mesi, decidere di appendere definitivamente le scarpette al chiodo.

Il più infortunato in quella che è la storia del calcio, però, è il francese Abou Diaby attualmente all’Olympique Marsiglia. Il centrocampista ex Arsenal, in 8 anni di permanenza con i Gunners, è stato indisponibile per ben 1550 giorni il che vuol dire, numeri alla mano, che disponibile lo è stato solamente per 3 stagioni e mezzo (giorno più, giorno meno). Basti pensare che, dal settembre 2014, ancora non è potuto scendere in campo per via dei suoi infortuni. L’occasione giusta sembrerebbe essere quella di questa sera nella sfida contro il Trelissac, gara valida per la Coupe du France. Se così fosse, di certo si tratterebbe di un dato statistico meraviglioso per quello che era considerato come uno dei migliori centrocampisti francesi al punto da essersi guadagnato, nonostante tutto, 16 presenze con la Nazionale transalpina.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy