Di Francesco: “La differenza con la Juventus è nell’abitudine a giocare grandi partite una dopo l’altra”

Di Francesco: “La differenza con la Juventus è nell’abitudine a giocare grandi partite una dopo l’altra”

Il tecnico della Roma ha parlato a Il Corriere dello Sport

di francesco

TORINO – Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha parlato ai microfoni del Corriere dello Sport: “Schick? Non ho ancora avuto modo di parlargli direttamente ma ho saputo che è stato male interpretato. Purtroppo non è stato bene fisicamente e l’ho potuto allenare poco ma vi assicuro che ha dei mezzi tecnici impressionanti. E poi è molto agile pur avendo un gran fisico. Ora vuole e deve dimostrare di essere da Roma”.

Due parole anche sulla Juventus: “La differenza con i bianconeri è nell’abitudine a giocare grandi partite una dopo l’altra: campionato, Champions, campionato. Comprano giocatori adatti a questo tipo di stress, di mentalità. E poi ragazzi, hanno lo stadio di proprietà. Quello porta 10 punti in più in classifica. Noi dobbiamo lavorare tanto per essere da scudetto. E ci stiamo attrezzando, conoscendo le nostre rivali. C’è il Napoli davanti che gioca un gran bel calcio. Ma io sono convinto che resti la Juve la squadra da battere: la novità di questo campionato magari è che ci siamo tutti avvicinati di più a loro. E conta che noi siamo lì, pronti”.

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy