Cuadrado: “Il calcio e mia mamma mi hanno salvato la vita”

Cuadrado: “Il calcio e mia mamma mi hanno salvato la vita”

Le parole del colombiano prima all’asta di beneficenza per la sua iniziativa sanno di speranza

di redazionejuvenews

TORINO – Tutti conosciamo la storia di Juan Cuadrado calciatore, ma non tutti sanno quella da uomo, anzi da bambino, colombiano. Il centrocampista della Juve ha parlato prima dell’asta di beneficenza da lui organizzata del suo passato e dello scopo di questa raccolta  fondi.Ecco le parole riportate dal Corriere di Torino:  “Sono molto contento di quello che ho fatto, ma non posso dimenticare la mia Colombia, tanto povera. Non posso scordare i sacrifici di mia mamma, in un posto dove c’era il narcotraffico. Mia mamma e il pallone, quelli furono la salvezza, in un mondo che aveva un campetto da calcio e tante cattive strade”. Ha poi continuato: “Il gioco mi ha insegnato il rispetto delle regole, quello per i compagni e il senso del sacrificio. E sono le stesse cose che voglio insegnare a questi bambini. Io sono uno di loro, ma per fortuna ho conosciuto della persone che mi hanno aiutato. Mi sento una persona privilegiata!”. All’asta sono finite le maglie di Buffon, Messi e molti altri colleghi calciatori che volentieri hanno partecipato all’iniziativa.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

MI7H: L’IMPRESA DELLA JUVENTUS

LO SCUDETTO DEI RECORD

SEGUICI SU: Facebook / Twitter / Instagram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy