Casiraghi: “Lo Scudetto si gioca allo scontro diretto, Juve più completa”

Casiraghi: “Lo Scudetto si gioca allo scontro diretto, Juve più completa”

L’ex calciatore ha parlato a RMC Sport

di redazionejuvenews

TORINO – L’ex giocatore bianconero Pierluigi Casiraghi, è intervenuto a RMC Sport, parlando della Juventus e della Federazione.

Sono giorni molto convulsi in Federazione, hai guidato la Nazionale Under 21 e conosci l’ambiente, che idea ti sei fatto?

“E’ stato un percorso difficile, che va di pari passo con quello della Lega di Serie A. Sono due realtà importantissime del calcio italiano e non hanno un presidente, quindi in questo momento Malagò ha dovuto commissariare la Federazione, era una scelta inevitabile. La scelta delle persone mi sembra buona. Da ex calciatore vedere che sono stati chiamati ex giocatori come Costacurta e Corradi penso che possa essere una scelta importante, perché credo che chi ha giocato e ha una certa esperienza può dare una grossa mano. Mi sarebbe piaciuto rivedere Demetrio Albertini perché è l’unico che aveva già fatto un tipo di percorso a livello di politica sportiva. Tavecchio in questi anni ha fatto bene a livello internazionale e meno bene a livello nazionale, soprattutto con il club Italia”.

Che sensazioni hai per la lotta Scudetto?

“Quest’anno è una bella lotta. Secondo me andrà fino all’ultimo così e sarà decisivo lo scontro diretto, che giocandosi a Torino vedrà un piccolo vantaggio per la Juve. Però non essendo una partita secca probabilmente non conterà poi così tanto giocare in casa o fuori. Sono le due squadre migliori, anche se molto diverse tra di loro. La Juve ha una rosa più completa e più grande perché deve essere competitiva anche in Champions League. Il Napoli dalla sua ha un grande allenatore, ha 13 giocatori di grande qualità ma forse non ha tanti ricambi. Bisognerà vedere quanto peserà la Champions League per la Juve e il fatto di non aver una rosa ampia per il Napoli”.

Juvenews.eu

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy