BOUTOBBA – Il nuovo Nasri nel mirino della Juve

BOUTOBBA – Il nuovo Nasri nel mirino della Juve

Il 17enne è seguito anche da Bayern Monaco, Manchester City, Real Madrid e Tottenham. Lo zio di Bilal, Adel Boutobba, militò nel Cannes e soprattutto fu inserito nelle squadre giovanili nazionali con gli ex campioni bianconeri Henry, Trezeguet e Vieira

Commenta per primo!
Boutobba in azione con la maglia della Francia

TORINO – Lo consigliano gli ex Henry, David Trezeguet e Patrick Vieira. Secondo quanto riferito da FootMercato, anche la Juventus si sarebbe inserita nella corsa al fantasista dell’Olympique Marsiglia Boutobba. Diciassette anni, ma già debuttante in prima squadra con i provenzali, il ragazzo è seguito anche da Bayern Monaco, Manchester City, Real Madrid e Tottenham. Lo zio di Bilal, Adel Boutobba, militò nel Cannes e soprattutto fu inserito nelle squadre giovanili nazionali con gli ex campioni bianconeri.

LA SCOPERTA – Non è mai facile esordire ad appena 16 anni in un qualsiasi campionato, ma Bilal Boutobba, nuovo astro nascente del calcio francese, è riuscito in questa impresa, diventando il più giovane giocatore a vestire i colori dell’Olympique Marsiglia. Naturalmente sul precoce debutto nella Ligue 1 ha inciso “l’occhio lungo” di un maestro come Marcelo Bielsa, che ha sempre “buttato nella mischia” dei giovani di talento.

LA STORIA – Bilal è il classico “enfant du pais”, nato a Marsiglia (ma di chiare origini algerine), cresciuto calcisticamente nel vivaio dell’OM, affermatosi subito come uno dei migliori prospetti; per doti tecniche è indubbiamente almeno una spanna sopra i suoi coetanei e per questo viene spesso aggregato alle rose dei più grandi. In realtà, Bilal Boutobba è stato notato da Serge Blasi, uno scout dell’OM, mentre giocava nel JS Saint-Antoine e poi entrò a far parte dei pulcini del 2° anno dell’Olympique all’età di 8 anni. Quando era piccolo la madre lo ha accompagnava tutti i giorni agli allenamenti attraversando tutta la città. Il primo allenatore a percepire il suo talento fu Bernard Ambrosino, ma il suo exploit nel settore giovanile dell’OM è avvenuto 2 anni fa, quando Bilal giocava nella formazione Under 15, sotto gli ordini del tecnico Benoît Galli, in quell’anno realizzò la bellezza di ben 30 reti. In Francia è stato paragonato per caratteristiche tecniche, fisiche e tattiche ad un altro illustre franco-alegerino, Samir Nasri, che come lui è cresciuto nelle settore giovanile dell’Olympique de Marseille e come lui è cresciuto nei quartieri settentrionali della città della Costa Azzurra. Ma l’idolo di Boutobba, non è il “piccolo principe” ora al Manchester City, ma un altro, l’ala del Bayer Monaco Arjen Robben. Ironia del destino, un vecchio pallino bianconero.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy