Bonucci: “Contento di tornare. Allegri? Discussioni che fanno parte del calcio”

Bonucci: “Contento di tornare. Allegri? Discussioni che fanno parte del calcio”

Il difensore parla della stagione e del suo ritorno

di redazionejuvenews
Mercato Juve: dopo Bonucci, ecco altri tre colpi.

TORINO-Parola a Bonucci nel primo pomeriggio: il centrale difensivo della Juventus ha parlato infatti in conferenza stampa alle ore 14.30. Tanti temi toccati con la stagione alle porte. Vediamo cosa ha svelato sul suo grande ritorno: “La Juve l’ho vista bene anche lo scorso anno, vince in Italia perché ha talenti, programmazione, una società solida, sono stato contento di tornare ed entusiasta di iniziare questo nuovo percorso, voglio migliorare sul campo. Allenarti con i migliori giocatori ti porta a migliorare. Prometto fame, sacrificio e senso di appartenenza. Perché sono tornato? Perché mi mancava casa, ringrazio la Juventus ed il mio agente ed il Milan che mi hanno permesso di essere qui oggi, ho voglia di centrare molti obiettivi. Allegri? Discussioni che fanno parte del calcio, ci siamo visti più volte e ci siamo chiariti, il nostro rapporto è ottimo e da persone intelligenti ci siamo stretti la mano. Grazie a lui sono migliorato nella gestione della partita, i problemi possono accadere ma ora siamo qui insieme. Col tempo ho capito che le decisioni prese in un momento di rabbia non sono quelle giuste. Ringrazio Agnelli, il Milan ed il mio agente per essere tornato a casa. I tifosi? Li capisco e li rispetto, la mia decisione dello scorso anno molto emotiva mi ha portato a prendere una strada che in quel momento ritenevo giusta perché non mi sentivo a mio agio con la maglia della Juventus, ho preferito cambiare. Ma il cambio invece che darmi qualcosa in più non si è rivelato tale. Ho lasciato casa e la famiglia a Torino, ho deciso con il cuore di tornare qui, nonostante avessi avuto richieste da altre squadre in Europa”

Poi Bonucci ha parlato anche con i tifosi: “Scuse? Devo dare risposte sul campo. In cuor mio sapevo che un giorno sarei potuto tornare qui, per me vale molto questo, da oggi comincia una nuova sfida. L’esultanza contro la Juve? In quel momento ho esultato, quando vedevo giocatori che non esultavano contro una ex li criticavo perché siamo professionisti. Dopo quel gesto spero di portare tanta gioia qui. La Juventus più forte in cui ho mai giocato? Viste le precedenti annate, avere Ronaldo dalla propria parte è un bel risultato, ogni partita con il Real eravamo 1-0 per loro in partenza. E’ sempre concentrato in allenamento, ci permette di alzare il nostro livello”

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy