Benatia: “Il mister non guarda i nomi, ma porta avanti le sue idee”

Benatia: “Il mister non guarda i nomi, ma porta avanti le sue idee”

Il centrale marocchino ha parlato a JTV

TORINO- È uno dei giocatori del momento in casa Juve. Prima il gol contro la Roma poi la frittata rischiata nel finale di match.

Il centrale difensivo marocchino ha parlato a JTV del suo momento: “Istinto da goleador? L’ho già detto al mister che se ha bisogno di una mezza punta, posso pensarci io ma l’idea non gli piace. Per lo scudetto chi è in corsa? Il Napoli sarà con noi fino alla fine, ma ho visto bene anche la Roma che credo abbia qualcosa in più rispetto all’Inter che è comunque una squadra solida. Saremo in tre, quattro squadre a giocarcela. Sono convinto che a marzo o aprile, quando arriveranno le partite che contano, la Juve sarà davanti.

La Juve? Qui si lavora molto e se si vuole giocare la domenica ci si deve allenare bene. Il mister non guarda i nomi, ma segue le sue idee. Sappiamo di dover dare tutti il 100% e così in allenamento c’è sempre grande intensità.

Il Marocco? Andare al Mondiale era un sogno e siamo riusciti a realizzarlo dopo 20 anni. Essendo il capitano della Nazionale sentivo una responsabilità in più ed è bello essere riusciti a qualificarci. Non vedo l’ora di andare in Russia, portare la famiglia e spero di fare bene. Ricordo l’ultima volta del Marocco ai Mondiali nel ’98. Speriamo ora di passare il turno”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy