Esclusiva JN/ Iuliano: “Juve beffata per Gagliardini e Witsel? No, non li ha voluti”

Esclusiva JN/ Iuliano: “Juve beffata per Gagliardini e Witsel? No, non li ha voluti”

L’ex difensore della Juventus ha elogiato Dybala, Pjaca, ha parlato di mercato ed ha dichiarato che la Juventus è tra i primi 5 club europei.

Iuliano

TORINO- Mark Iuliano ha vestito la maglia della Juventus per ben 9 stagioni, dal 1996 al 2005. L’ex difensore nato a Cosenza ha vinto 4 Scudetti, 3 Supercoppe Italiane, una Supercoppa Europea e una Coppa Intercontinentale. In esclusiva per Juvenews.eu, Iuliano ha parlato della squadra di Allegri, di Marko Pjaca, Paulo Dybala, della possibilità di poter vincere la Champions League e di molto altro ancora:

Iuliano, questa Juventus le piace o preferiva quella degli anni scorsi? “Sì, a me piace tanto questa Juventus. La squadra è ottima e in tutti questi anni c’è stata l’evoluzione importante di alcuni degli uomini chiave. Ripeto, a me piace tanto magari è meno bella rispetto al passato ma sempre pratica e cinica. Giocando tante partite ravvicinate non è mai facile giocare sempre bene”.

Questa sera tornerà Marko Pjaca, cosa ne pensa del croato? “A me piace molto e mi è dispiaciuto che si sia visto poco per colpa dell’infortunio. Ha un grande talento e mi auguro che abbia possibilità di giocare di più, è un grande talento e i tifosi della Juventus vedranno che pasta è fatto”.

Roberto Baggio ha incoronato Dybala. Crede che la Juventus riuscirà ad arginare la corte spietata da parte di Real Madrid e Barcellona? “Se l’ha detto Baggio io non posso aggiungere nulla a riguardo (ride; ndr). Roberto ha detto la verità, è molto giovane e si sta facendo strada in una maniera fantastica. Lui è nell’ambiente ideale per crescere e penso che posso aspettare qualche anno per andare altrove. La Juventus + comunque una delle grandi d’Europa, la metto tra le prime 4-5. Dybala deve pensare che la Juventus sia un punto d’arrivo e non di partenza”.

La Juventus ha sbagliato a privarsi di Pogba? “Da tifoso della Juventus mi sarebbe piaciuto vedere ancora il francese in questa squadra per puntare decisi alla Champions League. La dirigenza però ha fatto le sue scelte e sicuramente hanno avranno fatto le loro valutazioni in maniera oculata. La Juventus ha dovuto prendere atto anche della volontà di Pogba di tornare a Manchester”.

Secondo lei questa Juventus può arrivare in fondo alla Champions? “La Juventus parte sempre per arrivare in fondo in tutte competizioni alle quali partecipa: è il suo dna, è la storia che lo dice. Per questa ragione non sarebbe strano vederla arrivare in fondo alla Champions League, per me può farlo”.

Cosa ne pensa del Milan e dell’Inter passati nella mani dei cinesi? “Penso che mi piacerebbe rivederle in Champions League e lottare per i grandi traguardi perché ne beneficerebbe soprattutto il campionato italiano. Ormai è da un po’ di anni che non giocano in Champions e non lottano per qualcosa di importante. Il Milan ha un ottimo allenatore e ha deciso di ristrutturare il proprio organico basando tutto su giovani italiani, con innesto di stranieri forti ma sempre giovani. Cosa che ha fatto già la Juventus in passato e gli è andata bene. L’Inter, invece, ha un organico diverso, ha una squadra molto forte. C’è stato un po’ di caos societario ma ora ha un allenatore che ha le idee chiare e sta ingranando”.

Pjanic l’ha delusa? “No, sta faticando: dire che mi ha deluso è un parolone. Non confondiamo Pjanic con Pogba, il primo deve essere un rifinitore, deve giocare dietro le punte e dettare l’ultimo passaggio. L’altro era un giocatore che ti spaccava le partite e gli bastava una giocata”.

La Juventus di solito arriva prima degli altri sui calciatori ma questa volta si è fatta soffiare due obiettivi primari come Witsel e Gagliardini, c’è un po’ di confusione in questo momento? “Non so se erano davvero obiettivi primari per la Juventus. I bianconeri hanno già un’ottima squadra, è stato preso Rincon che conosce già la Serie A e hanno fatto la scelta giusta rispetto a Witsel che è solo un buon giocatore: i fenomeni sono altri. Rincon andrà ad aggiungere valore e darà sostanza e qualità al centrocampo”

Quindi la Juventus ha fatto bene a non prendere Witsel? “Per me ha fatto bene a non prenderlo a certe cifre non avrebbe cambiato niente, sono altri i giocatori che ti fanno la differenza: o prendi Verratti o ti tieni quello che hai”.

Crede a Marotta quando dice che Gagliardini non era un obiettivo? “Gli credo perché la Juventus ne ha già tanti di giovani forti e italiani in prestito. Gagliardini ha fatto molto bene all’Atalanta con un maestro come Gasperini che sa lavorare alla grande con i giovani. Giocare all’Atalanta però è un conto, farlo alla Juventus è un altro. Credo che non fosse davvero un obiettivo e poi mica li può acquistare tutti la Juventus”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy