ESCLUSIVA JN – Giletti: “Nessun erede di Buffon, all’Inter manca una società seria”

ESCLUSIVA JN – Giletti: “Nessun erede di Buffon, all’Inter manca una società seria”

Il noto conduttore e tifoso bianconero ha trattato vari temi, dal dopo Buffon al campionato, passando per le crisi di Inter e Milan

Di Filippo Colaiocco e Ramona Marconi

TORINO – Massimo Giletti ha rilasciato una lunga intervista in esclusiva a Juvenews.eu, in cui ha parlato del calcio italiano a tutto tondo. Il conduttore Rai ha toccato diversi punti, partendo da chi sarà l’erede di Buffon e passando poi a parlare degli obiettivi bianconeri, senza dimenticare le differenti ma ugualmente complicate situazioni delle squadre milanesi.

Dopo Buffon il nulla Interrogato sulla questione del dopo Buffon, Giletti ha spiegato: “Oggi non vedo all’orizzonte nessun erede di Buffon. Sinceramente credo che sarà un periodo molto complesso per la Juventus, perché credo che l’unico su cui si possa costruire un futuro è Donnarumma, ma il suo trasferimento alla Juve lo vedo impossibile.”

L’esaltazione creata dai mass media Il tifoso bianconero ha poi commentato il dominio della Juve sul campo, che a sua detta non è così scontato: “La Juve purtroppo è circondata da un’esaltazione che i mass media contribuiscono ad alimentare. Non ho mai visto una squadra scendere in campo e vincere perché ha dei nomi, quindi penso che al di là dei nomi importanti che ci sono in rosa serva soprattutto lavorare. Per fare il salto di qualità è fondamentale il recupero di Marchisio. Credo che lui sia il barometro del futuro della Juventus perché a centrocampo la perdita di Pogba è stata molto importante da un punto di vista fisico, e solo Marchisio può ristabilire le gerarchie di un centrocampo che ancora fatica a girare. La squadra si è rinforzata molto ma in quel reparto bisogna passare inevitabilmente per il recupero di Marchisio.”

Roma e Napoli al livello Juve Sulla corsa scudetto Giletti crede che “la Roma e il Napoli sono ampiamente attrezzate per fare bene.” Poi aggiunge: “Hanno costruito bene la squadra e hanno una mentalità vincente, quindi non vedo perché debba essere così facile per la Juve vincere sempre. Neanche il Real Madrid dei Galacticos fece sfracelli. Bisogna stare attenti perché i nomi non fanno la storia e la realtà. Servono, ma senza la forza fisica, l’abnegazione, la fatica e soprattutto l’umiltà non si va da nessuna parte.”

Inter, ti mancano società e mentalità Il conduttore ha poi spostato il discorso sulle due squadre di Milano, spiegando: “L’Inter non la vedo proprio, non mi sembra abbia una società adeguata. Non la vedo perché per costruire una squadra vincente serve un gruppo unito, una società unita, un allenatore che conosca il modo di giocare in Italia e l’ambiente . Penso che sarà ancora un anno abbastanza tormentato. Ci sono stati grossi investimenti da parte della società ma non la vedo competitiva per una questione di mentalità, che adesso non è quella necessaria per vincere e stare sul pezzo tutte le partite. Un allenatore straniero che arriva in Italia come De Boer dovrà invece pagare un rodaggio inevitabile che si chiama tempo.”

Milan, occhio ai cinesi Sui rossoneri, invece, dice: “Come l’Inter, anche il Milan per lo scudetto non lo vedo. Per quanto riguarda i cinesi spero per i tifosi milanisti che sia gente che vuole fare investimenti, non imprenditori che vogliono sfruttare il marchio per altro, ma se non è una patacca ‘lo scopriremo solo vivendo’, come dice Battisti. Mi auguro che ridiventi competitiva per il bene del calcio italiano, così come l’Inter. Bisogna vedere cosa succede.”

Stadium? Meglio la BayArena Per finire, Giletti ha parlando degli stadi. Avendo girato molto per accompagnare la Vecchia Signora, il conduttore ha voluto dare una sua preferenza per quanto riguarda gli impianti sportivi: “In Europa ho visti tre o quattro stadi che mi sono piaciuti, direi che per il tifo il migliore è la BayArena, per il colpo d’occhio il Camp Nou di Barcellona.” E intanto dalla Francia arriva l’ipotesi del clamoroso ritorno – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy