Se Vucinic torna ad essere l’uomo della provvidenza.

Se Vucinic torna ad essere l’uomo della provvidenza.

Editorial a cura di Francesco Repice “Abbiamo una condizione fisica straripante”. Così Leonardo Bonucci dopo i 90 minuti di Lione che gli avevano persino regalato la gioia del gol vittoria/qualificazione. Ecco, è arrivato il momento di dimostrarlo. Perchè è inutile girarci attorno: soltanto pochi giorni or sono la Juventus vantava…

Editorial a cura di Francesco Repice

 

“Abbiamo una condizione fisica straripante”. Così Leonardo Bonucci dopo i 90 minuti di Lione che gli avevano persino regalato la gioia del gol vittoria/qualificazione. Ecco, è arrivato il momento di dimostrarlo. Perchè è inutile girarci attorno: soltanto pochi giorni or sono la Juventus vantava 14 punti di vantaggio sulla Roma, vedersi i giallorossi a -5 min dev’essere per nulla confortante. Anche in considerazione del primo tempo di Lione, stentato, farraginoso, complicato…..
La novità, incredibile ma vero, si chiama Mirko Vucinic. Carlitos non è ai box ma non è al meglio; Conte continua a magnificare Sebastian Giovinco; la la carta vincente potrebbe essere davvero il montenegrino. Allo Stade de Gerland l’ex romanista ha davvero cambiato la partita. Non solo, ‘l’uomo dei sogni’ è sembrato in condizione psicofisica ottimale, andando a cercarsi ogni tipo di pallone -anche sporco- per trasformarlo in oro. Il fatto che non sia riuscito a marcare è, per una volta, irrilevante. Del resto, la cifra tecnica del giocatore non è mai stata in discussione; semmai qualche sua riottosità tipica di un reparto che quest’anno ha sofferto psicologicamente l’arrivo di Llorente e la prorompente personalità dell’Apache. Epperò, se recuperato sotto l’aspetto motivazionale, Mirko Vucinic può diventare l’uomo del terzo scudetto consecutivo dell’era Conte. La pressione si sta alzando. Il Livorno cercherà con ogni mezzo di portar via punti dallo ‘Stadium’. Le polemiche sul possibile ‘risparmio’ di Paulinho da parte del tecnico amaranto Di Carlo, sta già scaldando il fronte tra Torino e Roma. È il campionato italiano. Nulla di nuovo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy