EDITORIALE – La Juve preferisce lo scudetto e snobba l’Europa.

EDITORIALE – La Juve preferisce lo scudetto e snobba l’Europa.

(Di Francesco Repice radiocronista RAI) Ormai non c’è più dubbio: ad Antonio Conte l’Europa League interessa il giusto. Del resto, non è forse Beppe Marotta in ogni occasione possibile a dire che per la Juve la priorità assoluta è il campionato? La formazione schierata contro la Fiorentina nell’andata di Coppa…

(Di Francesco Repice radiocronista RAI) Ormai non c’è più dubbio: ad Antonio Conte l’Europa League interessa il giusto. Del resto, non è forse Beppe Marotta in ogni occasione possibile a dire che per la Juve la priorità assoluta è il campionato? La formazione schierata contro la Fiorentina nell’andata di Coppa è stato un chiaro richiamo alle gerarchie da parte dell’allenatore che ha tenuto molti(troppi?) titolari a riposo. Eppure, i bianconeri hanno creato tantissimo nel primo tempo ed avrebbero meritato di chiudere i primi 45 minuti di gioco con il doppio vantaggio. Certo, la qualificazione è ancora apertissima anche se il gol segnato in trasferta dalla Fiorentina pone i viola in leggero vantaggio nel pronostico.

 

 

La domanda a questo punto però è legittima: può una squadra come la Juventus ‘snobbare’ l’impegno europeo a vantaggio del campionato? È giusto che la migliore squadra italiana si dedichi alla vittoria di un pur storico terzo scudetto consecutivo relegando l’Europa a secondo obiettivo?
Conte ha motivato le sue scelte con la necessità di preservare i suoi uomini da quei problemi fisici che lo stanno preoccupando e non poco. Primo tra tutti quel fastidio al ginocchio di Tevez che ha causato la mancata convocazione dell’argentino. Preoccupazioni tutto sommato legittime visto e considerato come hanno concluso la partita Giovinco, Marchisio e LLorente. Ora Genova, poi il ritorno di Europa League al Franchi. Il tour de force continua. La voglia di vincere anche. Almeno in campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy