QuitBit, l’accendino intelligente per smettere di fumare

QuitBit, l’accendino intelligente per smettere di fumare

ll’apparenza può sembrare un normale accendino, ma invece di favorire il fumo fa tutto l’opposto. Si chiama QuitBit, è un vero e proprio dispositivo indossabile, ed è nato da un’idea di una startup statunitense che semmai diventasse realtà potrebbe aiutare tantissime persone a smettere di fumare.Caratterizzato da una scocca in…

ll’apparenza può sembrare un normale accendino, ma invece di favorire il fumo fa tutto l’opposto. Si chiama QuitBit, è un vero e proprio dispositivo indossabile, ed è nato da un’idea di una startup statunitense che semmai diventasse realtà potrebbe aiutare tantissime persone a smettere di fumare.

Caratterizzato da una scocca in alluminio, nel cui interno è nascosta una scheda elettronica in grado di rilevare una serie di fattori relativi alle modalità di utilizzo degli utenti e di inviarle allo smartphone tramite Bluetooth 4.0 LE, il QuitBit di ricarica tramite USB e non genera fuoco: per accendere le sigarette viene sfruttata una resistenza elettrica, molto simile a quelle che da tempo vengono utilizzate negli accendisigari delle automobili.

QuitBit, l’accendino intelligente per smettere di fumare [VIDEO].
Cuore pulsante dell’accendino intelligente è un cervello elettronico che visualizza sul display le sigarette accese durante la giornata, il tempo trascorso tra una e l’altra e mette bene in evidenza al fumatore il danno che si sta infliggendo. E’ inoltre possibile impostare un vero e proprio timer, in grado di rendere inutilizzabile l’accendino (e quindi impossibile fumare) per un determinato intervallo di tempo o permettere di fumare un numero limitato di sigarette al giorno.

Tramite l’applicazione per smartphone e tablet inoltre, QuitBit è in grado di elaborare un profilo completo delle abitudini del fumatore, segnando l’orario della giornata in cui si fuma di più, l’andamento statistico delle accensioni in base ai giorni, ai mesi e all’anno e visualizzando un calcolo economico con il quale i fumatori incalliti potranno rendersi conti della quantità di soldi “bruciati” per acquistare le sigarette ogni giorno. I risultati raggiunti saranno inoltre condivisibili tramite i social network più diffusi al mondo: un ulteriore incentivo che, grazie al supporto dei propri amici, potrebbe aiutare a smettere di fumare.

Attualmente il QuitBit è ancora un prototipo, ma a meno di una settimana dalla fine della campagna di promozione su KickStarter, il progetto ha già superato il tetto dei cinquantamila dollari necessari per passare alla fase produttiva: è molto probabile che presto sarà possibile acquistare l’accendino intelligente, che sarà venduto al pubblico al prezzo di circa 89 dollari, pari a circa 65 euro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy