Partita del cuore, l’AssoTutela denuncia Nedved per il fallo su Moreno

Partita del cuore, l’AssoTutela denuncia Nedved per il fallo su Moreno

Martedì 2 giugno allo Juventus Stadium si è tenuta la partita del cuore tra la Nazionale cantanti e i Campioni per la Ricerca a favore della Fondazione Telethon. Nella seconda squadra giocavano molte vecchie glorie bianconere, tra cui Pavel Nedved. L’ex calciatore ceco, però, si è reso protagonista di un…

Martedì 2 giugno allo Juventus Stadium si è tenuta la partita del cuore tra la Nazionale cantanti e i Campioni per la Ricerca a favore della Fondazione Telethon. Nella seconda squadra giocavano molte vecchie glorie bianconere, tra cui Pavel Nedved. L’ex calciatore ceco, però, si è reso protagonista di un fatto che ha scatenato diverse polemiche: lo sgambetto al rapper Moreno che poco prima era riuscito a fargli un tunnel. “L’atteggiamento antisportivo di Pavel Nedved è inaccettabile ed inspiegabile considerando il campione che è stato. La partita del cuore, organizzata per solidarietà, è stata macchiata inevitabilmente da questo gesto di dubbia moralità che ha oltretutto agitato gli animi degli uomini in campo, generando polemiche evitabili in un contesto del genere” ha dichiarato in una nota il portavoce dell’AssoTutela Francesco Moresi.

 

Prende poi la parola il presidente della stessa associazione, Michel Emi Maritato: “Condividiamo le parole rilasciate dal cantante Enrico Ruggeri al termine del primo tempo della partita (“Questa è una partita di solidarietà e lo stesso spirito ci dovrebbe essere in campo. Davvero non si capisce come un giocatore del calibro di Nedved possa aver fatto una cosa così, se si è campioni, lo si è per sempre”) e ci indigniamo per gli eventuali danni fisici ma soprattutto morali subiti dal rapper Moreno a seguito dell’intervento di gioco con l’ex calciatore bianconero Pavel Nedved.

 

Stiamo in questo senso pensando di procedere con in nostri legali a presentare una denuncia nei confronti dello stesso Nedved. L’antisportività del calciatore ceco ha procurato senza dubbio un danno d’immagine ad una manifestazione organizzata per promuovere ideali nobili. L’Italia tutta si è indignata, telespettatori e pubblico pagante, per la reazione spropositata dell’ex giocatore della Juventus, che forse ha dimenticato troppo presto come ci si comporta all’interno del rettangolo verde durante i novanta minuti di gioco“. Retesport.it

 

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy