Guai per Messi, batosta da 33 milioni di euro!

Guai per Messi, batosta da 33 milioni di euro!

Quasi 33 milioni di euro spalmati in cinque anni. Così il calciatore Lionel Messi sanerà la propria posizione con il fisco spagnolo. Secondo quanto riporta l’edizione odierna del quotidiano sportivo spagnoloMarca, per regolarizzare la questione relativa agli anni 2010, 2011 e 2012, Messi dovrà sborsare 25 milioni di euro, cifra…

Quasi 33 milioni di euro spalmati in cinque anni. Così il calciatore Lionel Messi sanerà la propria posizione con il fisco spagnolo. 
Secondo quanto riporta l’edizione odierna del quotidiano sportivo spagnoloMarca, per regolarizzare la questione relativa agli anni 2010, 2011 e 2012, Messi dovrà sborsare 25 milioni di euro, cifra a cui aggiungere una multa per i 4,1 milioni non pagati tra il 2007 e il 2009 e relativi ai diritti di immagine del calciatore, i cui proventi erano stati dirottati verso paradisi fiscali. Grazie alla collaborazione mostrata da Messi con il fisco, gli sarà imposta la sanzione minore, pari al 65% della somma non dichiarata, ovvero altri 2,7 milioni. Aggiungendo i 5 milioni già versati a settembre, il calciatore argentino dovrà pagare in tutto 32,9 milioni. 
Messi, che ha appena firmato un rinnovo faraonico col Barcellona ed è attualmente il giocatore più pagato al mondo, inizierà a pagare la somma a settembre e finirà nel 2018

 

Frode e riciclaggio, Cristina di Spagna verso l’incriminazione. Il giudice che indaga sullo scandalo Noos si prepara a incriminare Cristina, sorella del re di Spagna Felipe VI, per riciclaggio di denaro e complicità con il marito Inaki Urdangarin nel reato di frode fiscale. Lo scrive il quotidiano spagnolo El Mundo, aggiungendo che la procura si prepara però a contestare la decisione del giudice Josè Castro. Con la salita al trono di suo fratello Felipe, Cristina ha perso il titolo di Infanta e non fa più parte della famiglia reale. Cristina non era presente alla proclamazione di Felipe come re, a differenza della sorella Elena. Tuttavia rimane sempre un parente stretto del re di Spagna e la sua vicenda continua a essere fonte d’imbarazzo per la monarchia. Secondo El Mundo, il giudice Castro del tribunale di Palma di Maiorca renderà nota l’incriminazione in settimana, forse già mercoledì.

italiaoggi.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy