Milan-Balotelli sarà addio, Inzaghi ha detto sì: ma nasce il ‘dilemma Mondiali

Milan-Balotelli sarà addio, Inzaghi ha detto sì: ma nasce il ‘dilemma Mondiali

La cena di Arcore fra Berlusconi, Inzaghi e Galliani ha portato alla scelta definitiva. Balotelli verrà ceduto per almeno 25 milioni. Ma meglio venderlo prima o dopo Brasile 2014? Seconda cena nell’arco di una settimana per Filippo Inzaghi a Villa San Martino. Con lui ovviamente anche l’ad del Milan Adriano…

La cena di Arcore fra Berlusconi, Inzaghi e Galliani ha portato alla scelta definitiva. Balotelli verrà ceduto per almeno 25 milioni. Ma meglio venderlo prima o dopo Brasile 2014?

Seconda cena nell’arco di una settimana per Filippo Inzaghi a Villa San Martino. Con lui ovviamente anche l’ad del Milan Adriano Galliani. A fare gli onori di casa ovviamente è stato Silvio Berlusconi, che venerdì prossimo farà la sua prima comparsata nella nuova sede di via Aldo Rossi.

Si è parlato principalmente di calciomercato. Berlusconi chiede a Galliani una sessione estiva autofinanziata. Ecco che esce il nome di Mario Balotelli su cui Inzaghi, come svela ‘Tuttosport’, dà il definitivo nulla osta per la cessione.

Si spera di raccogliere sui 25 milioni ma il dilemma è uno solo: meglio venderlo prima del Mondiale onde evitare che pericolosi colpi di testa o passaggi a vuoto del ’45’ abbassino ulteriormente il suo prezzo di mercato o meglio attendere e sperare che in Brasile Mario faccio il fenomeno per far partire una folle asta fra Monaco, Liverpool, Tottenham, Arsenal e chissà qualche altra pretendente?

Con quei soldi e con le cessioni o le dismissioni di circa 13-15 calciatori (tra cui citiamo i più appetibili sul mercato come Constant, Zaccardo, Robinho, Essien, Emanuelson, Nocerino e forse anche Matri) il Milan si getterà su tre obiettivi principali: un difensore centrale (Alex, Paletta?), un terzino polivalente che possa dare respiro al duo AbateDe Sciglio (Santon, Darmian?) e soprattutto un attaccante esterno, rapido e tecnico. I nomi sono quelli di Cerci, Iturbe e del più abbordabile Biabiany. Inoltre, con l’infortunio di Montolivo, il Milan potrebbe avere anche l’esigenza di trovare un nuovo mediano.

Continuano le beghe per i riscatti di Rami e Taarabt. Situazioni e numeri simili. Le date per i riscatti sono scadute, Valencia e Qpr sono tornate in pieno possesso dei due calciatori ma non sono interessati a riportare inserirli nelle rose della prossima stagione. I due nordafricani vorrebbero restare a Milano ma fra domanda e offerta restano sempre 3-4 milioni (cada uno) di differenza. Sul lato Rami, il Milan ha sguinzagliato l’intermediario Ernesto Bronzetti, per Taarabt toccherà a Galliani in persona sbloccare il tutto.

Chiudiamo con le buone notizie. Andranno a buon fine i summit con Sampdoria e Chievo per Poli e Paloschi, giocatori sui quali Inzaghi punterà molto. Per il mediano doriano potrebbe essere rinnovata la compartecipazione (secondo regolarmente è ancora possibile). Per l’attaccante del Chievo invece si prospetta uno scambio con il baby Petagna. (Goal.com)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy