Jon Smith: “Raiola ha detto che ci sarà una cessione per 200 milioni”

Jon Smith: “Raiola ha detto che ci sarà una cessione per 200 milioni”

L’agente inglese ha spiegato in una lunga intervista al Mirror come sta cambiando il mercato che ruota intorno al calcio

TORINO – Uno degli agenti inglesi più famosi, Jon Smith, ha rilasciato un’intervista al Mirror in cui ha spiegato come saliranno i prezzi nel mondo del calcio. Smith non si è detto stupito della cifra record spesa dal Manchester United per Pogba, ma anzi ha spiegato: “Le indennità di trasferimento e dei salari continueranno a salire.” Il super agente ha poi raccontato su Raiola: “Ho sentito l’agente di Paul Pogba, Mino Raiola dire l’altro giorno che presto ci sarà una cessioe da 200 milioni e penso che abbia ragione.” La riflessione di Smith prosegue poi sugli stipendi: “E ‘la stessa cosa con i salari: Lewis Hamilton guadagna 1 milione ogni volta che entra in una vettura di Formula Uno, quindi perché i calciatori non dovrebbero guadagnare altrettanto? Queste cose sono commisurate a ciò che accade nel calcio e la realtà è che la Premier League sta per guadagnare più di 9 miliardi questa stagione. Allora, perché non dovrebbero calciatori, che sono il cuore pulsante del gioco, avere diritto ad una parte del bottino?” Sul resto degli affari legati al mondo del calcio aggiunge: “Ci sono ancora un sacco di mercati e di risorse non sfruttate, come l’India, un paese che mi affascina. In America, i social media hanno spinto gli appassionati di sport verso il calcio. Quindi abbiamo ancora della strada da fare prima di raggiungere il punto limite. Ci sono aziende  molto grandi là fuori, come Google, Amazon e Facebook che potrebbe fare un assegno da 10 miliardi per acquisire i diritti di trasmissione per la Premier League senza battere ciglio. Ma non lo fanno perché ciò che si sta espandendo parallelamente al calcio è un settore stimolante a cui pochissime persone stanno prestando attenzione. L’industria del calcio è enorme, ma l’industria delle chiacchiere intorno al calcio è ancora più grande. Questa è una fonte di reddito che non è ancora stata sfruttata ma lo sarà, e il mercato che ne scaturirà sarà immenso.” Intanto in Inghilterra la federazione è di nuovo nell’occhio del ciclone – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy