++INCREDIBILE++

++INCREDIBILE++

TORINO – Il quotidiano “Il Mattino” giudica il mercato delle big in un articolo di Andrea Falla:ROMA VOTO 8,5 I giallorossi sono sicuramente la squadra che si è mossa meglio degli altri, vincendo anche il ‘premio’ per l’acquisto più costoso: Iturbe dal Verona per 25 milioni più bonus (circa). Ma…

TORINO – Il quotidiano “Il Mattino” giudica il mercato delle big in un articolo di Andrea Falla:

ROMA VOTO 8,5 I giallorossi sono sicuramente la squadra che si è mossa meglio degli altri, vincendo anche il ‘premio’ per l’acquisto più costoso: Iturbe dal Verona per 25 milioni più bonus (circa). Ma oltre all’argentino, unico rinforzo in avanti, la Roma ha saputo completare la rosa anche nelle altre zone del campo. In difesa sono arrivati Holebas, Emanuelson e Cole per sistemare le fasce, mentre per sostituire Benatia volando a Monaco, sono arrivati i centrali Manolas, Astori e Yanga-Mbiwa. Garcia adesso ha una rosa completa e pronta per affrontare campionato e Champions. L’unico dubbio? Chissà se i nuovi difensori saranno in grado di non far rimpiangere Benatia.

 

MILAN VOTO 8 Al contrario di quanto poteva pensarsi, la partenza di Balotelli potrebbe aver giovato ai rossoneri, che dopo un calciomercato in sordina hanno regalato una serie di colpi proprio nelle ultime ore. Diego Lopez dal Real ha finalmente sistemato il nodo-portiere, mentre l’esperienza di Alex e la velocità di Armero dovrebbero portare stabilità al reparto difensivo. A centrocampo il colpo vero è stato Bonaventura, soffiato all’Inter dopo il fallimento della trattativa per Biabiany. Inzaghi potrà schierarlo sia in mediana che in avanti, senza dimenticare il giovane Van Ginkel, talento puro che potrebbe crescere giocando con continuità. Davanti una vera e propria rivoluzione: Torres al posto di SuperMario, con l’aggiunta di Menez sulla fascia, insieme ai ritorni di Niang (era in prestito) e El Sharaawy, pronto a risorgere dopo una stagione difficile. La cessione di Cristante non è andata giù ai tifosi, ma si vede che qualche sacrificio andava fatto.

INTER VOTO 8 Con l’arrivo di un altro attaccante sarebbe stato un mercato da 9. Oculato, poco dispendioso e con uomini dalle caratteristiche gradite a Mazzarri. Vidic (espulsione a parte) ha già dimostrato di essere di un livello superiore, mentre M’Vila e Medel sono due mastini che devono ancora prendere dimestichezza con la serie A. Dodò fino a questo momento è la vera rivelazione, da scarto della Roma a titolare inamovibile. Davanti Osvaldo resta sempre un’incognita: se il suo talento cristallino riuscirà a fare ‘pace’ con il carattere fumantino, l’Inter avrà il bomber perfetto per far tirare il fiato a Icardi e Palacio.

FIORENTINA VOTO 8
 Montella è stato accontentato, non solo nelle richieste, ma anche nel tenere Cuadrado, stella del Mondiale, corteggiatissimo da mezza Europa. Micah Richards è un laterale ancora giovane e che va a coprire un ‘buco’ nella formazione viola, mentre Kurtic e Brillante potranno dare il cambio a Borja Valero e Aquilani, che non potranno giocare sempre. Davanti è tornato un Babacar rinvigorito dopo una stagione in prestito, che potrebbe mettere in crisi anche un bomber di razza come Mario Gomez.

JUVENTUS VOTO 7,5 
Il vero colpo dei bianconeri è stato tenere Vidal e Pogba, anche se non si può dire lo stesso di Conte, il cui addio, con la conseguente assunzione di Allegri, che comporta cambi tattici e di mentalità che potrebbero turbare una squadra che aveva trovato la sua ‘forma’. Evra resta un giocatore di grande livello, che consentirà il ritorno a centrocampo di Asamoah. Romulo e Ferreyra sono due giocatori duttili che consentiranno al nuovo mister di avere vari scelte in mediana. Infine Morata, giovane e di prospettiva, che avrà modo di crescere alle spalle di due ‘panzer’ come Llorente e Tevez.

LAZIO VOTO 6
 Per quanto Lotito si sia sforzato, gli acquisti dei biancocelesti hanno sì migliorato la rosa, ma non abbastanza per potersi permettere di lottare per titoli ambiziosi. Basta e De Vrij hanno migliorato la difesa, reparto che andava rinforzato almeno con un altro elemento. Parolo è un giovane dalle ottime caratteristiche in mezzo al campo, ma Djordjevic è una vera e propria scommessa. Un po’ pochino, soprattutto se Klose dovesse fare una stagione altalenante come quella passata.

NAPOLI VOTO 5
 De Laurentiis parla di scudetto, ma per il momento il Napoli sembra la squadra con meno migliorie tra le grandi. Gli uomini presi per Benitez sembrano tutti ottimi comprimari, ma nessuno ha le caratteristiche che possan far fare il salto di qualità ai partenopei. Koulibaly è una montagna in difesa, ma tutto da scoprire. De Guzman e David Lopez sostituiscono Berhami e Dzemaili, ma sono lontani dai nomi fatti durante il mercato (Fellaini, Lucas Leiva, Gonalons ecc). In attacco è arrivato Michu, perfetto come riserva di Higuain, ma nulla di più. (TuttoJuve)

Juvenews.eu

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy