Il Papa si rivolge ancora ai giovani

Il Papa si rivolge ancora ai giovani

“Non lasciatevi rubare la speranza, non abbiate paura, guardate avanti al futuro”. Immancabile la telefonata di Papa Francesco ai 30mila scout arrivati a San Rossore, in provincia di Pisa per il raduno della Route Agesci. Bergoglio li aveva salutati all’Angelus in piazza San Pietro il 3 agosto scorso mentre erano…

“Non lasciatevi rubare la speranza, non abbiate paura, guardate avanti al futuro”. Immancabile la telefonata di Papa Francesco ai 30mila scout arrivati a San Rossore, in provincia di Pisa per il raduno della Route Agesci. Bergoglio li aveva salutati all’Angelus in piazza San Pietro il 3 agosto scorso mentre erano in partenza per il raduno in Toscana. “L’umanità – ha detto loro il Papa – ci guarda e guarda anche a voi in questa strada di coraggio. E ricordatevi: la pensione arriva a 65 anni! Un giovane non deve andare in pensione, mai! Deve andare con coraggio avanti”.

 

 

Alle 11 in punto la telefonata di Bergoglio è stata accolta da un grande boato di entusiasmo. “Il mondo ha bisogno di giovani coraggiosi, non timorosi – ha affermato il Papa -. Di giovani che si muovano sulle strade e non che siano fermi: con i giovani fermi non andiamo avanti! Di giovani che sempre abbiano un orizzonte per andare e non giovani che vanno in pensione! È triste guardare un giovane in pensione. No, il giovane deve andare avanti con questa strada di coraggio. Avanti voi! Questa sarà la vostra vittoria, il vostro lavoro per aiutare a cambiare questo mondo, a farlo molto migliore. So che avete riflettuto sull’apocalisse, pensando alla città nuova. Questo è il vostro compito: fare una città nuova. Sempre avanti con una città nuova: con la verità, la bontà, la bellezza che il Signore ci ha dato”.  (IlFattoQuotidiano.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy