Federazione Uruguay: «Foto del morso ritoccata»

Federazione Uruguay: «Foto del morso ritoccata»

ROMA – La Federcalcio uruguaiana difende Luis Suarez dopo il polverone scoppiato per il suo morso a Chiellini. La Fifa ha già avviato un’indagine sull’accaduto e l’attaccante ora rischia un lungo stop. Secondo la Federazione dell’Uruguay, però, le foto che circolano sul web con i segni del morso di Suarez…

ROMA – La Federcalcio uruguaiana difende Luis Suarez dopo il polverone scoppiato per il suo morso a Chiellini. La Fifa ha già avviato un’indagine sull’accaduto e l’attaccante ora rischia un lungo stop. Secondo la Federazione dell’Uruguay, però, le foto che circolano sul web con i segni del morso di Suarez sulla spalla di Chiellini sarebbero false, o meglio ritoccate digitalmente al computer. Il ‘marchio’ dell’attaccante sulla pelle del difensore azzurro sarebbe troppo evidente per essere vera. 
FIFA, NO DECISIONE ANTICIPATA – La Fifa “non può anticipare” un’eventuale sanzione a carico dell’attaccante dell’Uruguay, Luis Suarez, per il morso al difensore della Nazionale italiana, Giorgio Chiellini. Lo ha precisato la Federcalcio internazionale in mattinata a Rio de Janeiro. “Il comitato disciplinare non ha ancora tutti gli elementi per prendere una decisione, dovrà analizzarli prima di prendere posizione”, ha detto la responsabile della comunicazione della Fifa, Delia Fischer. “È un comitato indipendente – ha proseguito la rappresentante di Zurigo – e spetta a lui applicare il codice disciplinare”. “Ci sono state molte voci – ha concluso Fischer – quindi aspettiamo che il comitato finisca il suo lavoro. Non possiamo anticipare quello che potrebbe o non potrebbe accadere. Appena ci sarà una decisione, la comunicheremo”.

 

 

SUAREZ PRONTO A TESTIMONIARE – Luis Suarez pronto a testimoniare di fronte alla commissione disciplinare della Fifa: lo ipotizza uno dei suoi legali storici, Alejandro Balbi, che è anche uno dei dirigenti della Federcalcio uruguayana. Balbi, come scrive Sport Witness, sostiene che “Suarez non ha fatto nulla di sbagliato e lo dimostreremo”. Ad una radio locale, lo stesso Balbi – parlando di forti pressioni italiane e britanniche – ha detto che “stiamo mettendo a punto la nostra linea di difesa, e potremmo scegliere di far testimoniare” el Pistolero. In una intervista televisiva, Jorge Barrera, vicepresidente dell’Associazione Uruguaiana di Calcio (Auf), ha confermato che “La Fifa ha aperto un’inchiesta disciplinare e noi siamo stati notificati. Ora, insieme agli avvocati Pintos, Balbi e Valdés stiamo preparando il documento che dobbiamo consegnare entro le 17 di oggi (le 21 in Italia). Poi aspetteremo la decisione della commissione disciplinare”. Suarez è già stato punito due volte per aver morso un avversario: nel 2010, quando giocava nell’Ajax, è stato squalificato per sette giornate dopo aver aggredito Otman Bakkai, del PSV Eindhoven. Poi nel 2013, nelle fila del Liverpool, la squalifica è stata di ben 10 giornate, per aver morso Branislav Ivanovic, terzino serbo del Chelsea. 

CARRIERA A RISCHIO – Il presidente dell’Associazione dei calciatori britannici (Pfa), Gordon Taylor, teme per il futuro della carriera di Luis Suarez, dopo il morso inferto ieri a Giorgio Chiellini nell’incontro dei Mondiali tra Italia e Uruguay. Come scrive la Bbc online, tra le ipotesi da prendere in considerazione c’è la squalifica per due anni o per 24 partite, e le sanzioni potrebbero riguardare anche il campionato in cui Suarez giocherà, in Inghilterra o eventualmente in Spagna. “È un grosso problema per il Liverpool – ha detto Taylor -, temo per la sua carriera”. Con l’eccezione di Joey Barton, che lo ha assolto, le parole dei calciatori o ex calciatori britannici contro il Pistolero sono dure: l’ex capitano della Nazionale Alan Shearer e l’ex centrocampista del Galles Robbie Savage suggeriscono una lunga squalifica mentre l’ex centrocampista inglese Paul Scholes giudica insufficiente una sospensione per tutti i mondiali brasiliani, un’altra delle ipotesi ventilatein queste ore. L’ex leggenda dei Reds, Robbie Fowler, non esclude che Suarez a questo punto lascerà Liverpool. “È indifendibile – ha detto -, lo adoro come giocatore ma non possiamo perdonarlo per quel che ha fatto”. 

tuttosport.com

 

 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy