Hai monete da 1 centesimo? Alcune valgono ben 2.500 euro

Hai monete da 1 centesimo? Alcune valgono ben 2.500 euro

Attenzione a trattare con superficialità le monetine da 1 centesimo di euro: potreste infatti essere i fortunati possessori di uno di quei 7.000 pezzi circa i quali, in virtù di un errore della zecca di Stato, hanno un valore 250.000 superiore, cioè 2.500 euro. Una vera fortuna per una semplice…

Attenzione a trattare con superficialità le monetine da 1 centesimo di euro: potreste infatti essere i fortunati possessori di uno di quei 7.000 pezzi circa i quali, in virtù di un errore della zecca di Stato, hanno un valore 250.000 superiore, cioè 2.500 euro. Una vera fortuna per una semplice moneta già al centro del paradosso sui costi di produzione. In circolazione esistono infatti delle monetine da 1 centesimo che per i collezionisti valgono almeno 2.500 euro, e una di queste è stata pagata addirittura 6.600 euro nel corso del 2013. In tutta Europa è ovviamente cominciata la ricerca alla moneta preziosa.

 

 

 

 

L’ERRORE – La Zecca di Stato ha commesso un grossolano errore stampando sul retro di alcune centinaia di monete da 1 centesimo la Mole Antonelliana di Torino anziché Castel del Monte (edificio del XIII secolo sito ad Andria, in Puglia). La Mole Antonelliana di Torino è infatti correttamente stampata sulla moneta da 2 centesimi, cosìcchè sono state messe in circolazione monete da 1 centesimo talmente rare da aver visto il proprio valore reale schizzare immediatamente in alto. E benché la moneta in questione sia stata prontamente messa fuori produzione, in circolazione ci sono ancora più di 7.000 pezzi che valgono ognuna un tesoro, non meno di 2.500 euro.

 

LA VALUTAZIONE – Ovviamente a far lievitare il valore è il mercato dei collezionisti, peraltro sempre particolarmente attento a eventi di questo tipo. Ed è stato proprio un collezionista a sborsare i 6.600 euro di cui sopra per accaparrarsene una. E con la moneta unica europea, la caccia al conio “difettato” è ovviamente scattata in tutto il Vecchio Continente.

Insomma, prima di disfarsene al supermercato o di conservarle in un salvadanaio, è sempre meglio dare un’occhiata al retro delle monetine da 1 centesimo: è possibile incappare in una Mole Antonelliana e ritrovarsi con almeno 2.500 euro in tasca da un momento all’altro.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy