Multa di 300 euro per chi bestemmia su Facebook

Multa di 300 euro per chi bestemmia su Facebook

Si tratta di un’innovazione più che giusta, secondo il blog cattolico Pontifex, il quale ha in questi giorni presentato una denuncia per chiedere l’oscuramento di tutti i gruppi blasfemi presenti su Facebook, il social network più diffuso al mondo. Ha dichiarato guerra ai gruppi che propagandano la bestemmia, sporgendo denuncia…

Si tratta di un’innovazione più che giusta, secondo il blog cattolico Pontifex, il quale ha in questi giorni presentato una denuncia per chiedere l’oscuramento di tutti i gruppi blasfemi presenti su Facebook, il social network più diffuso al mondo. Ha dichiarato guerra ai gruppi che propagandano la bestemmia, sporgendo denuncia penale.

Si tratta di una denuncia sicuramente valida, poiché presentata ai sensi dell’articolo 724 del Codice Penale, modificato da una sentenza della Consulta del lontano 1995, e da un decreto legislativo del 1999, secondo il quale viene punito “chiunque bestemmia pubblicamente, con invettive o parole oltraggiose, contro la Divinità”.

Proprio questo l’articolo al quale si è appellato Pontifex, che ha richiesto una sanzione pecuniaria che va da 51 a 309 euro per ogni iscritto a questa tipologia di gruppi, il quale sarebbe effettivamente reo di bestemmia. Sono stati inoltre elencati dal suddetto blog cattolico un grande numero di gruppi blasfemi, dei quali è stata richiesta la chiusura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy