CONTE – ADDIO ALLA PANCHINA AZZURRA?! Ancelotti ct e lui al Milan…

CONTE – ADDIO ALLA PANCHINA AZZURRA?! Ancelotti ct e lui al Milan…

SEMBRA di vederli, Galliani e Ancelotti, seduti a tavola, con Carletto nei panni del cuoco. E il Signor Milan, parco assaggiatore, che fra una portata e l’altra tenta di convincere il tecnico al grande ritorno sotto l’ala rossonera. Galliani si appella alle ragioni del cuore (Ancelotti è un uomo-simbolo del…

SEMBRA di vederli, Galliani e Ancelotti, seduti a tavola, con Carletto nei panni del cuoco. E il Signor Milan, parco assaggiatore, che fra una portata e l’altra tenta di convincere il tecnico al grande ritorno sotto l’ala rossonera. Galliani si appella alle ragioni del cuore (Ancelotti è un uomo-simbolo del grande Milan), mette sul tavolo le carte del mercato (Suarez e Mandzukic) e il potenziale dei capitali cinesi in arrivo.
Ma re Carlo ormai è abituato bene, negli ultimi anni ha guidato alcuni dei più prestigiosi club europei (Chelsea, Paris Saint Germain e Real Madrid) e allenato fior di campioni. Difficile pensare che possa risalire sulla barca milanista ancora in preda a flutti tempestosi.

 

Ma dal cilindro di Galliani, come accadde nell’era-Sacchi, con Arrigo traghettato verso l’azzurro, potrebbe uscire un coniglio bianco a sorpresa: Ancelotti dirottato verso la nazionale e Conte arruolato al Milan, a giugno prossimo, dopo aver conquistato il pass matematico per l’Europeo.
UNA DOPPIA mossa che al momento è fantamercato ma che potrebbe mettere tutte le pedine al posto giusto.
Ancelotti è unanimemente indicato come l’uomo più adatto a guidare l’Italia del pallone. La lunga esperienza internazionale, il carattere temperante, la saggezza che ne ispira ogni mossa tattica, sono la miglior garanzia. Con un allenatore di questo calibro, anche la presidenza Tavecchio non si sentirebbe orfana di Conte.
E l’attuale Ct, con la coscienza a posto, potrebbe ributtarsi nel calcio nevrotico e adrenalinico del campionato che tanto gli manca, per giocarsi un’altra sfida impossibile dopo la resurrezione della Juve. Scacco matto in due mosse? Vedremo. (quotidiano.net)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy