CASSANO RISCHIA IL LICENZIAMENTO

CASSANO RISCHIA IL LICENZIAMENTO

Ancora una volta l’attaccante barese Antonio Cassano ha dato prova della sua immaturità rendendosi protagonista di un bruttissimo litigio negli spogliatoi della società in cui milita che sta prendendo le distanze. Non nuovo ad episodi del genere, vedi il diverbio con Garrone che gli costò il posto in squadra della…

Ancora una volta l’attaccante barese Antonio Cassano ha dato prova della sua immaturità rendendosi protagonista di un bruttissimo litigio negli spogliatoi della società in cui milita che sta prendendo le distanze. Non nuovo ad episodi del genere, vedi il diverbio con Garrone che gli costò il posto in squadra della Sampdoria, il giocatore, di cui non siamo qui a discuterne il talento, c’è ricascato con tutto il corpo e questa volta rischia davvero grosso. Per lui il licenziamento o la cessione ad un’altra società il prima possibile. Possibile che un talento come il suo, diventato padre di ben due figli, non metta la testa a posto? Non sarebbe utile che smettesse con queste cassanate? Voi che ne pensate?

 

 

L’attaccante di Bari Vecchia colpito evidentemente da un raptus al rientro dagli allenamenti ha aggredito verbalmente tutti i compagni e il tecnico Donadoni scagliandosi anche con l’ad Leonardi, cosa che non avrebbe dovuto fare. Il litigio era già iniziato durante la sessione di allenamento sebbene il tecnico Donadoni avesse cercato di placare gli animi già surriscaldati, evidentemente invano. Tornati negli spogliatoi, la star che forse avrebbe dovuto fare la prima donna al cinema, si è scagliato da prima con paroloni e poi fisicamente con il resto dei compagni facendo diventare lo spogliatoio, un campo di lotta libera. Al momento del litigio furioso sembra che fosse presente anche l’amministratore delegato Pietro Leonardi vittima anche lui della furia barese.

Finita fortunatamente la cassanata ora per lui si chiudono le porte del Parma che sta agendo di conseguenza. Una multa pesantissima per la testa calda, questo sarebbe davvero poco, visto che la cassanata con Leonardi potrebbe costargli il posto in squadra. Nonostante tutto, ieri l’attaccante della Nazionale è stato visto relativamente tranquillo durante la sessione di allenamento sebbene la squadra gialloblu debba necessariamente sanzionarlo. Intanto il fantasista non è stato convocato in trasferta a Carpi dove il Parma giocherà un’amichevole. Il Parma per ora non ha fatto sapere niente sebbene il calciomercato chiuda fra una settimana ma si vocifera per lui un trasferimento in altri lidi, forse in una località senza zanzare ed umidità, quello che gli avrebbe mandato in tilt il cervello?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy