Cassano: “A Prandelli devo solo dire grazie”

Cassano: “A Prandelli devo solo dire grazie”

Conferenza stampa a tutto campo di Antonio Cassano. Il barese rassicura sulla sua permanenza a Parma e poi parla di Nazionale: “Per la prima volta non ho fatto casini – ha detto – ma qualcuno si è voluto fare pubblicità sulla mia pelle gettandomi fango. Ma ho le spalle larghe”.…

Conferenza stampa a tutto campo di Antonio Cassano. Il barese rassicura sulla sua permanenza a Parma e poi parla di Nazionale: “Per la prima volta non ho fatto casini – ha detto – ma qualcuno si è voluto fare pubblicità sulla mia pelle gettandomi fango. Ma ho le spalle larghe”. “L’episodio del bicchiere? Qualcuno se l’è bevuto il bicchiere, di vino. Con Buffon ho fatto gruppo, mi cercava anche di notte. A Prandelli devo solo dire grazie”.

Cassano ha le idee chiare sul futuro: “Resto al Parma al 100% – ha dichiarato – in questo momento Parma per me è il Barcellona, è la piazza più bella del mondo. Leonardi e Donadoni sono fondamentali, in particolare l’allenatore con me ha una pazienza infinita. Se se ne va uno dei due… E poi sono molto attaccato sia alla città che alla gente, mi piace perché è un po’ ‘snob’ come me”.

Punzecchiato di nuovo sulla Nazionale e sulle accuse del gestore del resort che ospitava l’Italia, Cassano si toglie altri sassolini dalle scarpe: “Io maleducato con la cameriera? Per la prima volta nella mia vita non ho fatto casino, vogliono buttare sporcizia su di me ma ho le spalle larghe”. Accusato di aver fatto gruppo solo con Balotelli, il barese ha risposto così: “Ho fatto gruppo soprattutto con Buffon, mi veniva a cercare anche di notte. Hanno voluto gettare fango su entrambi ma non hanno indovinato la giocata”. “Io Prandelli devo solo ringraziarlo – ha continuato – come devono ringraziarlo gli italiani per il lavoro che ha fatto. Non sono stato chiamato per due anni in Nazionale, ma mi sono sempre comportato bene”.

 

Sull’esclusione del Parma dall’Europa League il fantasista non si è risparmiato: “Quello che ci hanno fatto è stato vergognoso, ma è uno stimolo per me a fare ancora meglio per riprenderci quello che avevamo guadagnato sul campo. Ci hanno tolto un sogno e ora sarà più dura per gli altri venire a giocare a Parma”. Cassano, replicando all’ipotesi di un’offerta di Ferrero della Sampdoria, ha ribadito di stare bene al Parma: “Al 99% chiuderò la carriera qui”. E non si è fatto mancare un pronostico per lo Scudetto con stoccata a Mazzarri: “Per me la favorita è l’Inter per una questione di tifo, ma non per l’allenatore”. “Cosa farò dopo il calcio? – ha chiuso Cassano – Non lo so, non so fare nulla…”. (Sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy