Carne scaduta e avariata venduta a McDonald e KFC, chiusa azienda cinese

Carne scaduta e avariata venduta a McDonald e KFC, chiusa azienda cinese

Carne scaduta e avariata venduta a McDonald e KFC, chiusa azienda cinese.Alcune dei colossi del fast food come McDonald’s, KFC e Pizza Hut truffati da un’azienda cinese che invece di consegnare carne controllata forniva loro carne avariata o scaduta. L’incredibile scoperta è arrivata a seguito dell’annuncio delle autorità locali che…

Carne scaduta e avariata venduta a McDonald e KFC, chiusa azienda cinese.
Alcune dei colossi del fast food come McDonald’s, KFC e Pizza Hut truffati da un’azienda cinese che invece di consegnare carne controllata forniva loro carne avariata o scaduta. L’incredibile scoperta è arrivata a seguito dell’annuncio delle autorità locali che hanno chiuso a scopo precauzionale l’impianto della ditta in questione a Shangai. I responsabili della ditta fornitrice dei colossi, infatti, è accusata di riciclare carne scaduta per farne impasti da consegnare ai clienti. L’indagine a carico della ditta era partita a seguito di un’inchiesta dei giornalisti dell’emittente Dragon Tv secondo cui l’azienda di Shanghai, Husi Food Company, falsificava la data di scadenza di diverse partite di carne per rivenderle a catene di fast food internazionali. Nella video inchiesta si vedono scene di scarsissima igiene come quella in cui i lavoratori dell’azienda raccolgono cibo dal pavimento e lo reinseriscono nella catena di produzione, ma sopratutto una e-mail inviata dal management che chiede di prolungare la data di scadenza di dieci tonnellate di manzo congelato. Secondo il servizio, la carne già scongelata, dal colore verde e con un cattivo odore, veniva ricongelata con la nuova data di scadenza.

I fast food hanno sospeso gli ordini
Nell’inchiesta si sottolinea che i colossi del fast food ignoravano queste pratiche e che la ditta ingannava sistematicamente gli ispettori di McDonald’s che si recavano sul posto per i controlli. Per questo il colosso del fast food insieme agli altri clienti del fornitore come Kentucky Fried Chicken, Pizza Hut e la Yum Brands, colosso dell’alimentazione in Asia, hanno immediatamente sospeso gli ordini. La ditta, sussidiaria cinese del gruppo OSI, conglomerata impegnata nella lavorazione del cibo con base in Illinois, lavora ogni anno più di 25mila tonnellate di cibo e rifornisce di carne numerosi colossi mondiali. Lo stabilimento di Shanghai all’inizio del 2014 aveva ricevuto anche un premio per la qualità del cibo dal distretto di Jiading. Le autorità cinesi però ora hanno minacciato “punizioni severe” per i responsabili della ditta.

fanpage.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy