Montanari sul caso CR7: “Tribunali americani duri, dopo 10 anni difficile trovare le prove”

Montanari sul caso CR7: “Tribunali americani duri, dopo 10 anni difficile trovare le prove”

Andrea Montanari parla di Cristiano Ronaldo

di redazionejuvenews


 

Ronaldo icona di marketing: un impero che può crollare

 

Su Milano Finanza Andrea Montanari parla del caso Cristiano Ronaldo. Un’icona nel campo ma anche di marketing CR7 rischia di veder crollare la sua immagine: “Il tema vero è da dove parte l’inchiesta. I tribunali americani sono duri, arrivano in fondo. E se anche il ragazzo non è colpevole, c’è un danno di immagine. Ricordiamo Tiger Woods, era uno dei più forti giocatori di golf del mondo, della storia. Adesso Tiger Woods sta tornando, ma ha vissuto anni di crisi. Il problema è che questa cosa ha un effetto mediatico: se Nike decide che Cristiano Ronaldo è a rischio e va su un altro calciatore, è dannoso per l’immagine di Cristiano Ronaldo. E’ vero che sono cose di dieci anni fa e come fai a certificarle adesso? Però se la Nike, EASports, i grandi marchi americani ti tolgono dal loro calendario, poi tu vai a vendere le magliette in America… E’ difficile contro questi sponsor. C’è un tema di valore marketing del fenomeno Ronaldo, tutto quello che Ronaldo può portare, perchè Ronaldo è stato comprato anche per dare un’altra immagine alla Juventus, perchè è l’unico calciatore insieme a Messi che ti può permettere di vendere una quantità infinita di maglie, di gadget e di tutto il resto. Quindi c’è una potenzialità d’impatto anche da un punto di vista economico. Dopodichè la giustizia americana è dura, lunga e va fino in fondo. Lo si è visto in parte sul titolo della Juventus, che è vero che ha vissuto una bolla in questi ultimi mesi, ma il tema Ronaldo legato alla vicenda Marotta ha fatto perdere… la Juve è passata da 1,81 a 1,07. Dopodichè dopo 10 anni fai fatica a trovare le prove”. Intanto Paratici pensa ad una rivoluzione: 3 cessioni importanti in vista…>>>CONTINUA A LEGGERE

 

Juventus, novità sul caso Ronaldo
Juventus, novità sul caso Ronaldo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy