Caso Ronaldo: ecco cosa successe la notte del 13 giugno 2009 a Las Vegas

Caso Ronaldo: ecco cosa successe la notte del 13 giugno 2009 a Las Vegas

Dall’Inghilterra: Ecco cosa racconta Kathryn Mayorga circa la notte del presunto stupro da parte di Cristiano Ronaldo

di redazionejuvenews


 

Dall’Inghilterra: la ricostruzione della “notte brava” di Ronaldo a Las Vegas

 

Inghilterra: Il The Sun parla del caso Cristiano Ronaldo ripercorrendo gli eventi e le incongruenze di quel 13 giugno 2009, data del presunto stupro del portoghese ai danni della modella americana Kathryn Mayorga. “Lei sostiene che la star della Juventus  l’ha stuprata in una camera d’albergo di Las Vegas quando aveva 25 anni e lavorava nel nightclub Rain all’interno del Palms Casino Resort. Mayorga, che ora ha 34 anni, afferma che Ronaldo ha accettato di pagarle 287.000 sterline per impedirle di perseguire accuse penali – che avrebbero potuto vederlo in carcere a vita. Ma ora i suoi avvocati hanno depositato documenti giudiziari dove si dichiara che Mayorga ha rifiutato le avances di Ronaldo urlando: “No, no, no”.Ronaldo nega fortemente le affermazioni e le ha chiamate “notizie false”, sostenendo che il sesso era consensuale.Ronaldo, allora 24 anni, era a Las Vegas in vacanza con suo cognato e cugino. Mayorga dice di aver incontrato Ronaldo nell’area VIP del locale prima di invitare lei e un amico nella sua suite attigua – camera 57306 al Palms – “per godersi la vista della Strip di Las Vegas” nelle prime ore del 13 giugno 2009. La lussuosa suite vanta una jacuzzi sul balcone. La signora Mayorga sostiene di aver rifiutato di entrare nella vasca idromassaggio perché non voleva rovinarle il vestito.Una dichiarazione ha dichiarato: “Il dipartimento di polizia metropolitano di Las Vegas ha risposto a una chiamata di violenza sessuale il 13 giugno 2009. All’epoca in cui è stata presa la denuncia, la vittima non ha fornito agli investigatori la posizione dell’incidente o la descrizione di un sospetto. Ancora lei ha detto che Ronaldo le ha offerto alcuni vestiti da indossare e le ha detto di cambiarsi in bagno. I documenti del tribunale affermano che mentre si stava cambiando Ronaldo entrò e le chiese di fare sesso. La signora Mayorga dice che poi lo ha baciato dopo essersi rifiutata di compiere l’atto sessuale a condizione che lui l’avrebbe lasciata andare. Secondo Mayorga, dopo averla trascinata in camera da letto e violentata, Ronaldo le ha detto che era un “bravo ragazzo” tranne che per “l’uno per cento”.

Intanto ecco che la Juve porta due giocatori a sorpresa a Torino…>>>CONTINUA A LEGGERE

 

Ronaldo Valencia
Ronaldo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy