Lione-Juve, Genesio: “Domani penseremo soprattutto a difendere”

Lione-Juve, Genesio: “Domani penseremo soprattutto a difendere”

L’allenatore del Lione è stato chiaro in conferenza stampa

TORINO – Alla conferenza stampa prima del match di Champions contro la Juve, hanno parlato l’allenatore Genesio e Maxim Gonalons. Quest’ultimo inizia partendo dalle ultime prestazioni: “C’è fiducia, non è svanita nel nulla, anche se l’inizio di stagione è stato difficile. Stiamo cercando di risolvere quello che non ha funzionato fino ad oggi. Domani giochiamo contro la Juve, dimentichiamo queste difficoltà per fare una gara degna della Champions.” Sulla Juve ha poi spiegato: “È un incontro difficile. La Juve è in testa al campionato e nel gruppo ma non dobbiamo riflettere troppo. Dobbiamo recuperare la fluidità perduta, recuperiamo il gruppo totale. Siamo consapevoli di voler giocare una partita importante, mettiamo da parte quello che è stato fino ad oggi.” Parlando della mancanza di solidarietà in campo ha precisato: “Abbiamo perso il piacere di fare sforzi insieme, ognuno di noi deve prendersi le sue responsabilità. Ognuno deve rimettersi in discussione, per questo discutiamo tanto tra noi e sappiamo che possiamo fare bene domani. Lacazette? È un membro importante della squadra fa la differenza, la sua assenza ha reso le cose più difficili. Abbiamo messo altri giocatori al suo posto vista la lunga assenza ma può capitare. Ritrovarlo da domani ci rende consapevoli che dobbiamo aiutarlo.” Alla domanda se la Juve sia troppo forte il capitano ha risposto: “Se ricordate la gara col Psg, le cose erano complicate ma sono andate per il meglio per noi. La Juve è la favorita ma nel calcio può succedere di tutto.” Il giocatore infine ha spiegato il suo inizio di stagione complicato: “E’ stato un po’ particolare, non mi ha permesso di esprimermi al meglio. Ho bisogno del gruppo, se la collettività si esprime bene anche io riesco a fare meglio. Io mi metto a disposizione e cerco sempre di dare il massimo.”

Parola al mister – Genesio invece interviene sul periodo difficile: “Per quanto riguarda la squadra è un momento difficile, dobbiamo vincere anche per avere più fiducia. Dobbiamo continuare a lavorare e a migliorarci sempre per ritrovare fiducia.” Poi sulla coppia Fekir-Lacazette: “La squadra non si riassume a loro due. Lacazette torna in campo dopo 5 settimane, quindi non sta al meglio. Il nostro obiettivo domani è difendere, oltre a dimostrare cuore e disciplina, perché la Juventus è molto forte soprattutto nel recupero di palla. Bisogna quindi difendere bene prima di tutto. Bisogna ritrovare la solidità difensiva. E’ fondamentale per trovare risultati soprattutto in Champions League. Bisogna essere compatti, e di questo ne sono consapevoli sia squadra che società. La soluzione per ritrovare piacere? Vincere le partite, il piacere è quello, sia in campionato che in Champions. Dobbiamo pertanto mettere in atto tutti i mezzi necessari per ottenere questo obiettivo.” Genesio poi ha continuato parlando del discorso che farà alla squadra prima del match di domani: “Il mio discorso domani sarà come sempre: un misto di consigli e di ordini tattici, soprattutto dal punto di vista difensivo. I giocatori sono già motivati, ma io gli darò consegne tattiche precise e motivazione.” Sui giudizi della stampa: “Non li ascolto, non ci faccio caso. Io lavoro con il mio staff per vincere, di quello che dicono i giornalisti non mi interessa e non gli do importanza. Io lavoro per vincere come tutto lo staff. Cambi di modulo? Credo sia un falso dibattito. Dipende dall’offensività, che ci può essere sia in un 4-4-2 che in un 3-5-2. Dipende da che giocatori ho a disposizione. Cambio in base ai giocatori, noi abbiamo un futuro sia con un modulo che con l’altro.” Intanto tutta Europa presta attenzione a questa incredibile squadra – CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy